Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La casa di cura “La Quiete” chiude definitivamente: lo sfratto avvenuto oggi tramite Ufficiale Giudiziario

La Quiete di Varese

VARESE, 28 aprile 2017– L’ATS Insubria avendo confermato, lo scorso mese di gennaio, il budget dedicato alla Casa di cura “La Quiete”, ha fatto tutto quanto era possibile fare per preservare l’erogazione e il valore economico delle attività da essa svolte. Pur riconoscendo che la presenza di un presidio sanitario in quell’area sia molto importante per il territorio, oltre a questo non si poteva fare altro.

I funzionari sanitari, oggi,  hanno comunque seguito da vicino le operazioni finalizzate al rilascio dello stabile di Via Dante, attuato questa mattina dall’Ufficiale Giudiziario.

Negli ultimi mesi, ATS ha presenziato agli accessi dell’Ufficiale Giudiziario avvenuti il 20 gennaio, il 3 e 28 aprile 2017. I funzionari sanitari hanno inoltre effettuato altri due sopralluoghi in data 21 e 26 aprile, fornendo costante monitoraggio per garantire e tutelare la salute dei cittadini, anche a fronte di eventuali sgomberi e trasferimenti che avrebbero potuto verificarsi.

In occasione di tutti gli accessi effettuati, ATS ha esercitato il proprio ruolo di garante nei confronti degli obiettivi di salute, nel rispetto dei diritti fondamentali dei cittadini, tanto nell’erogazione delle prestazioni, quanto in merito alla programmazione di eventuali trasferimenti dei degenti.

Stamattina nella struttura erano presenti n. 8 pazienti: quattro rimangono ricoverati in attesa di accertamenti specialistici, mentre gli altri quattro, per i quali era già stata verificata la dimissibilità, verranno dimessi entro sera.

“La Clinica La Quiete resta una risorsa importante per Varese. I fatti di oggi però devono essere l’occasione perché i possibili acquirenti si facciano definitivamente avanti per capire se ci sono le condizioni concrete per trovare finalmente una soluzione ad una situazione che in queste ore si è decisamente aggravata.  Questa mattina ho voluto essere presente presso la Clinica per accertarmi che non ci fossero rischi per i degenti e per esprimere la mia solidarietà ai dipendenti”. Questo il commento del sindaco Davide Galimberti in merito alla chiusura della struttura eseguita questa mattina dall’ufficiale giudiziario. 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 28 aprile 2017. Filed under Sanità,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *