Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il gruppo GODiving a Spazzatura Kilometrica 2017

PORTO CERESIO, 1 maggio 2017- Con la terna di appuntamenti a Ghirla, Brusimpiano e Porto Ceresio il gruppo subacqueo GODiving ha condotto un’intensa campagna di rastrellamento di immondizia dai fondali dei nostri laghi.

L’attività, inserita per la quarta volte in Spazzatura Kilometrica (evento voluto dall’Associazione ON creata da Max Laudadio), ha coinvolto decine di sommozzatori e di volontari a terra. Anzi anfibi dato che, oltre a sollevare i rifiuti “pescati” dai sub, hanno anche ripulito le sponde nelle tre località lacustri.

A Ghirla il 26 marzo, col sottofondo delle auto impegnate nel Rally dei Laghi, si è lavorato in un nuovo sito, lungo la SS233 in località Eden. La raccolta sott’acqua non è stata particolarmente copiosa a causa della scarsa visibilità dovuta al fondale limaccioso e alla prossimità con l’affluenza del Torrente Margorabbia. Un paio di pneumatici, parti di motocicli, barattoli di vernice, lattine, bottiglie, pezzi di plastica, cartelli stradali ed esche artificiali. Sulle sponde soprattutto cocci di bottiglie, contenitori per alimenti e mozziconi. Da notare anche l’interessante incontro faunistico realizzato dai volontari terrestri, un bel luccio che nuotava in poche decine di centimetri d’acqua.

Il 2 aprile, invece, si è lavorato di fronte all’imbarcadero del bel Comune di Brusimpiano. La raccolta, in questo caso, si è focalizzata sul fondale. Nel carniere c’erano le solite parti di motocicli e barche, pneumatici, rottami metallici, bottiglie. Tra i subacquei che si sono avventurati nelle fredde profondità del Lago di Lugano, anche esponenti del gruppo ticinese AsFoPuCe. Tutti i partecipanti, come premio per le loro fatiche, hanno ricevuto il caloroso abbraccio di Max Laudadio.

Rifiuti “pescati” nel lago di Ghirla

La chiusura del progetto è stata il 9 aprile. Per l’occasione Porto Ceresio ha accolto il gruppo con la vista mozzafiato su Morcote, agevolata dall’assenza di foschia e dal progressivo sorgere del sole sopra Ca’ del Monte. Lago calmo e limpido, temperatura dell’acqua intorno ai 12 gradi: l’ideale per la caccia grossa… alla spazzatura sommersa. Composito il team di dodici subacquei con esponenti provenienti da Varese, Milano e dal Canton Ticino. Degno di nota il supporto prestato dal Comune (con cui GODiving ha da tempo una collaudata collaborazione), anche grazie all’efficiente gruppo della Protezione Civile che è intervenuto con numerosi operatori terrestri e con un pontone che ha sollevato dagli abissi i rifiuti più pesanti. Numerosi ceresini hanno affiancato gli entusiasti volontari terrestri di GODiving, mentre gli amici del Circolo Velico Porto Ceresio hanno messo a disposizione un utile natante. Le prede sono state varie, grandi e piccole. Mozziconi di sigaretta, resti di merendine e altri pezzi di plastica rinvenuti sulla spiaggia a dispetto dei numerosi contenitori per rifiuti disseminati sul lungolago hanno evidenziato quanti interventi sulla coscienza ambientale restino ancora da realizzare. Sott’acqua poi si è raggiunto il culmine, con il recupero di tre cassonetti per l’immondizia (prontamente riportati alla funzione originaria), parecchi pneumatici, vasi, rottami metallici, teli di plastica, lattine, una sedia, un’ancoretta e dozzine di bottiglie. Proprio queste ultime testimoniano che la maleducazione travalica la capacità dissuasiva delle numerose telecamere che il Comune di Porto Ceresio ha disposto sullo splendido lungolago pensile.

L’intervento di GODiving, sottolineano gli istruttori del gruppo sub, non può essere risolutivo a meno che villeggianti e residenti prestino maggiore attenzione alla tutela dei nostri delicati ambienti lacustri, già minacciati dal subdolo inquinamento derivante da reflui industriali e scarichi fognari.

Si spera che l’iniziativa Spazzatura Kilometrica serva proprio a sensibilizzare su questo tema. Il gioioso epilogo dell’edizione 2017 sarà il prossimo 5 maggio all’Apollonio di Varese con un grande spettacolo–premiazione orchestrato da Max Laudadio. L’entrata alla serata è gratuita ma occorre prenotare il biglietto obbligatorio su www.associazione-on.com.

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 1 maggio 2017. Filed under PROVINCIA,Sociale. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *