Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Manifestazione Province Italiane a Roma. Bertocchi: “Servono fondi per il personale dell’ente”

ROMA, 18 maggio 2017-A rappresentare la Provincia di Varese alla manifestazione organizzata dall’Unione delle Province Italiane, che questa mattina si è tenuta a Roma, c’era il consigliere provinciale e capogruppo dei Civici & Democratici Paolo Bertocchi. Insieme al consigliere, al Teatro Quirino erano presenti tanti Presidenti di Provincia, Sindaci, Consiglieri e dipendenti per chiedere al Governo il ripristino dei finanziamenti per i servizi fondamentali delle Province. «Non siamo stati teneri con chi ha creato il buco nel bilancio della Provincia – ha dichiarato Bertocchi – non siamo stati teneri con Regione Lombardia, che tutto ha fatto tranne che metterci nelle condizioni di operare, non lo saremo nemmeno con il Governo, al quale abbiamo chiesto anche questa mattina di dare alle Province quanto spetta sia in termini finanziari che legislativi.

Servono fondi ma anche la revisione delle norme che hanno dimezzato il personale dell’ente, bloccato ogni progressione e ogni posizione apicale, rendendo estremamente difficile il lavoro dei dipendenti. Qui ci sono di mezzo servizi essenziali per i nostri territori: dalle strade alle scuole ai servizi per il lavoro. A Villa Recalcati con grande senso di responsabilità stiamo facendo il possibile e l’impossibile per continuare a garantirli. Ora però servono segnali concreti per mettere le Province nelle condizioni di poter dare risposte ai cittadini».

Inoltre Bertocchi ha sottolineato che «per la nostra Provincia i trasferimenti del Governo sono vitali. A causa del buco ereditato e che questa Amministrazione ha deciso, con coraggio, di ripianare per evitare il default, la nostra situazione finanziaria, infatti, è tra le peggiori d’Italia per quanto riguarda le Province». Presente insieme a Bertocchi in rappresentanza di Vincenzi, Martina Cao dell’Ufficio di Presidenza e per il personale Flavio Pandolfo, rappresentante Rsu a Villa Recalcati: «Il quadro macroeconomico delineato dal Presidente Upi Variati non è dei migliori. Su questo si innesta il bisticcio normativo tra la Legge Derio, le Finanziarie precedenti e l’esito del Referendum. Occorre ricucire subito il disavanzo di tutte le Province e se ciò non avverrà metteremo in campo forme di protesta più dure a tutela dei Presidenti, dei funzionari e dei cittadini».

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 18 maggio 2017. Filed under POLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *