Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Nuovo Ospedale Filippo Del Ponte di Varese: lunedì inaugurazione di una struttura nata tra mille polemiche

Il  nuovo Polo Materno Infantile

VARESE, 7 maggio 2017- di GIANNI BERALDO

Tutti presenti domani pomeriggio, lunedì 8 maggio (ore 16), all’inaugurazione del Nuovo Polo Materno Infantile Ospedale Filippo del Ponte. Politici in prima fila ovviamente, con il presidente della Regione Roberto Maroni, il presidente del Consiglio Regionale Raffaele Cattaneo e l’assessore regionale all’Economia e Sviluppo Massimo Garavaglia.

Oltre ovviamente ai vari rappresentanti delle istituzioni locali con il sindaco Davide Galimberti e il presidente della Provincia Gunnar Vincenzi in testa. 

Presenze certamente giustificate per il ruolo istituzionale che ricoprono. Soprattutto i rappresentanti della Regione Lombardia considerato il grande sforzo economico messo in atto negli ultimi due anni perchè si potesse finalmente completare il Nuovo Ospedale Del Ponte. Lavori in realtà non ancora conclusi.

Lunedì, Festa del Patrono della città (data scelta non a caso evidentemente),  verrà infatti ufficialmente aperto  “solo” il nuovo padiglione Michelangelo: camerette di pediatria decorate tutte in modo differente ma anche nuove camere di ginecologia, oltre al reparto di neuropsichiatria infantile, la terapia intensiva pediatrica, nuove sale chirurgiche e il pronto soccorso, con potenziamento dell’attuale punto di primo intervento.
Il nuovo polo materno infantile conterà su un reparto di neuropsichiatria infantile con 10 posti letto più 2 di day hospital. Aumenteranno di 11 letti sia la pediatria che la ginecologia. Anche la TIN (terapia intensiva neonatale) acquisterà 5 culle in più arrivando così a 10, mentre la nuova terapia intensiva pediatrica avrà 6 posti letto. Sono ancora parecchi i lavori da completare, a partire da posti letto riservati all’ematologia oncologica e altro ancora. Poi rimane da capire cosa ne sarà del “vecchio” Del Ponte, quello ancora attivo dove dovrebbero essere realizzati uffici,  ambulatori e altre aree specialistiche ma delle quali non se parla da tempo.

Il cantiere all’inizio lavori dell’Ospedale del Ponte

Comunque sia e aldilà delle polemiche domani verrà inaugurata una struttura ospedaliera che si spera possa essere all’altezza delle aspettative (sarebbero sufficienti anche risultati meno roboanti rispetto alle dichiarazioni con meri intenti propagandistici esternati dai politici di turno). E su questo possiamo certamente contare su personale medico, paramedico e socio sanitario assistenziale, davvero importante e che molti altri ospedali ci invidiano.

Poi rimane l’aspettativa dell’attore primario, cioè l’utente finale della struttura, con pazienti e famiglie al seguito che spesso arrivano da fuori regione perchè la fama del Del Ponte da tempo ha varcato in confini provinciali ed extraprovinciali.

Ecco, anche e soprattutto per loro e per noi tutti, speriamo che questo Nuovo Ospedale possa divenire davvero uno dei poli pediatrici più importanti a livello regionale ma non solo, senza che tra qualche settimana possano esservi delle sgradite sorprese a livello strutturale, organizzativo e tecnico come già accaduto in un recente passato con il nuovo ospedale di Circolo.

Noi continuiamo a essere fiduciosi nonostante tutto.

direttore@varese7press.it

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 7 maggio 2017. Filed under Sanità,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *