Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Incastrato per un tatuaggio sul braccio: arrestato rapinatore seriale di farmacie

Un fermo immagine delle videocamere interne

MILANO, 14 maggio 2017- Un rapinatore è stato incastrato da un tatuaggio tribale sul braccio. E’ questo il particolare che ha aiutato gli uomini della squadra Mobile di Milano a identificarlo e attribuirgli altre sei rapine ai danni di farmacie, di cui 5 in via Lussu e una in via Ronchi.

L’uomo, un incensurato di 39 anni, è passato così dagli arresti domiciliari al carcere. Secondo gli investigatori, agiva con un coltello a serramanico che puntava verso le vittime. Era finito ai domiciliari lo corso 23 settembre 2017, colto in flagranza durante una rapina a una farmacia in via Lussu. Grazie al programma key crime della questura di Milano (il software che collega i crimini restituendo una visione d’insieme), l’uomo è ritenuto responsabile anche delle rapine commesse prima del 23 settembre.

In particolare, quattro colpi risalgono all’estate del 2016 (tra il 21 luglio e il 29 agosto); mentre altri due sono stati messi a segno poco prima dell’arresto di settembre (in particolare il 19 e il 22 settembre).

Grazie alle telecamere esterne è stato possibile identificare la vettura utilizzata per avvicinarsi alle farmacie, una Nissan Micra nera, guidata da un complice al momento rimasto ignoto. La vettura è stata notata l’8 settembre nei pressi dell’abitazione del 39enne, a Sesto San Giovanni in via Marx e in pochi giorni, a seguito dell’attivitá di monitoraggio, è stato controllato anche l’uomo, con il pretesto di un’operazione antidroga.

Il 15 settembre scorso la richiesta di custodia cautelare per le rapine di luglio e agosto, nel frattempo l’uomo è finito ai domiciliari per la rapina del 23 settembre. Ora è passato dai domiciliari al carcere.(www.milanotoday.it)

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 14 maggio 2017. Filed under Cronaca,MILANO,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *