Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Nazionale Terremotati in campo contro Nazionale Attori e Nazionale Web Stars

ROMA, 17 maggio 2017- Venerdì 30 giugno alle ore 17, presso lo Stadio Tre Fontane di Roma, la squadra formata da rappresentanti del Centro Italia e allenata dal Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, scenderà in campo, per la prima volta in assoluto, per affrontare in un triangolare la Nazionale Attori e la Nazionale Web Stars. “ Continuo a credere che uniti si possa andare lontano – ha dichiarato Pirozzi – c’è ancora tanto da fare, ma ogni iniziativa è importante perché ci avvicina al nostro obiettivo comune: far battere di nuovo il cuore del Centro Italia.”

A capitanare la neonata Nazionale dei Terremotati, il coordinatore del Comitato Terremoto Centro Italia, Francesco Pastorella, che, insieme ai suoi compagni e sotto la guida del Mister più amato d’Italia, inaugurerà con questa manifestazione una serie di eventi sportivi che raccoglieranno fondi in favore delle popolazioni colpite dal sisma. “ E’ un onore per me far parte di questa rappresentativa. Oltre alle proteste in piazza per far valere le nostre ragioni ci vuole anche qualcosa che ci allontani dai pensieri dolorosi e che contribuisca concretamente ad aiutare le nostre popolazioni.”

L’evento, nato appunto con lo scopo di raccogliere fondi per le popolazioni del Centro Italia, sarà condotto da Enrico Papi in coppia con Laura Cremaschi, e sarà il primo di una serie in cui la Nazionale dei Terremotati raccoglierà fondi per la realizzazione di progetti nelle zone colpite dal sisma. Ogni progetto, che dovrà essere realizzato entro due mesi dalla raccolta fondi, verrà segnalato con precisione sui biglietti di ingresso di ciascun match.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 17 maggio 2017. Filed under Sociale,Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *