Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Abusi sessuali sui minori: a Busto Arsizio presentato progetto di prevenzione rivolto a studenti della scuola primaria

BUSTO ARSIZIO, 17 maggio 2017-E’ stato presentato oggi alle scuole della città il progetto di prevenzione dell’abuso sessuale “Chaperon rouge – Aiutiamoli ad aiutasi” promosso dalla Cooperativa Davide, centro per la tutela del bambino, e rivolto ai bambini delle classi IV e V della scuola primaria. Il progetto prenderà il via a settembre, con il sostegno dell’Amministrazione comunale, nelle scuole cittadine che aderiranno (sono previsti altri incontri di presentazione nelle prossime settimane).

Obiettivi del progetto sono aiutare i bambini a trovare parole e gesti di protezione, e a saper riconoscere i segnali ambigui e i pericoli nascosti.

Come osserva il presidente della Dabide, Gaetano Felli, “prevenire gli abusi sessuali sui minori è possibile se si danno ai bimbi e agli adulti strumenti efficaci per difendersi. Sappiamo che uno dei canali privilegiati per la prevenzione è la scuola e l’efficacia della prevenzione si basa sulla partecipazione attiva dei bimbi e dei genitori, quindi, forti dell’esperienza clinica e formativa del dott. Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva, intendiamo promuovere corsi attivi di prevenzione all’abuso, nelle scuole coinvolgendo i bambini, i genitori e gli insegnanti. Il corso”.

Nel corso dell’ incontro che si è svolto negli uffici dell’assessorato ai servizi sociali, l’assessore Miriam Arabini ha messo in evidenza il valore del progetto che risponde alle esigenze che vengono sia dalle scuole, che dalle famiglie, di aiuto alla lotta alla pedofilia, e ha rivolto un appello: “abbiamo bisogno del sostegno di altri enti e fondazioni che abbiano a cuore il problema e che ci aiutino a proporre il corso a tutti i bambini della città”:

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 17 maggio 2017. Filed under PROVINCIA,Sociale,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *