Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Luca Conte sul trasferimento scuola Addolorata: “Capisco i genitori ma non possiamo spendere inutilmente altri soldi”

Luca Conte

VARESE, 24 maggio 2017-«Nulla è stato deciso perché tutti i genitori devono concordare sulla scelta. Per ora si è offerta la disponibilità da parte dell’amministrazione di valutare una diversa ipotesi che, tuttavia, non è affatto un passo indietro, ma anzi la prova che parlare di scelta ideologica è stata una inutile strumentalizzazione. I termini erano puramente economici e legati alla razionalizzazione dei costi e degli spazi, senza mai ovviamente perdere di vista la qualità del servizio fornito. La stessa delibera di Giunta citava, fra le possibili soluzioni, la permanenza nella attuale sede ancora per un anno in caso di copertura. Nella delibera si legge infatti: “Ritenuto tuttavia che, dipendendo tale scelta anche da motivazioni di carattere finanziario e dalla necessità di dare ottemperanza alle vigenti disposizioni in tema di finanza pubblica cui si è fatto cenno, si renda possibile non escludere un nuovo futuro utilizzo di detti locali purché esso avvenga non a titolo oneroso per il Comune”. È strano che il consigliere Monti in tanti anni di consiglio comunale non abbia imparato a leggere con attenzione le delibere. Gli consigliamo pertanto di dedicarsi al suo ruolo di consigliere regionale, pur capendo che certe sue continue e avventate uscite sono forse più legate alla imminente campagna elettorale regionale che a reale interesse per la città. Resta il fatto che una pubblica amministrazione, pur volendo fortemente mantenere viva la scuola Addolorata, non può continuare a spendere circa 60 mila euro l’anno per una scuola pubblica ubicata in uno spazio privato, quando a poca distanza ci sono altri edifici scolastici di proprietà del Comune non completamente utilizzati. Con questo risparmio il Comune avrà a disposizione ogni anno risorse aggiuntive da investire nei servizi scolastici per tutti».

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 24 maggio 2017. Filed under POLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *