Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Omicidio Lidia Macchi: denunciato un testimone per falsa testimonianza

 

La madre di Lidia Macchi durante un’udienz

VARESE, 23 giugno 2017- E‘ stato denunciato per falsa testimonianza un commercialista, Gianluca Bacchi Mellini, che nella scorsa udienza del processo a carico di Stefano Binda, accusato di aver massacrato con 29 coltellate la studentessa di Varese Lidia Macchi nel gennaio 1987, ha confermato in aula la presenza dell’imputato a una vacanza a Pragelato, in Piemonte, nell’arco temporale tra la scomparsa della giovane e il ritrovamento del cadavere nei boschi di Cittiglio (Varese).
Lo ha spiegato oggi, nel corso dell’udienza davanti alla Corte d’Assise di Varese, il sostituto pg di Milano Gemma Gualdi, motivando il provvedimento, contestato dai difensori dell’imputato, con un segno d’intesa, un “occhiolino”, che il testimone avrebbe rivolto a Binda prima di rispondere alle domande.
Per questo è stato prodotto anche il filmato con le riprese dell’udienza. La testimonianza del commercialista confermerebbe l’alibi di Binda, che ha sempre sostenuto di essere stato a Pragelato con altri ragazzi vicini a Comunione e Liberazione.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 23 giugno 2017. Filed under Cronaca,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *