Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Varese conquista il titolo di Campione d’Italia FSSI di Dodgeball misto

VARESE, 28 maggio 2017-Il GS ENS Varese può aggiungere una nuova coppa tra i trofei: dopo quello del basket ecco quello del Dodgeball.

Dopo aver affrontato il campionato FSSI di Dodgeball misto a Cesenatico (FC) sabato 27 maggio i sordi varesini sono Campioni d’Italia!

Inizia il girone di andata: la prima partita si gioca tra Varese e il GSS Patavini (Padova), e i varesini hanno la meglio e dimostrano già il loro coraggio e il loro entusiasmo.

Ma il secondo match contro l’ASD Quadrifoglio Ravenna, società organizzatrice dell’ evento, non da’ buoni frutti e perde miseramente.

La vittoria contro l’ASD Sordi di Pesaro nel terzo match invece risveglia gli animi varesini.

Un attimo di riposo per tutte le squadre, in attesa del girone di ritorno.

Tra un’altra vittoria contro Pesaro, un’altra contro Padova e una sconfitta contro Ravenna, Varese, secondo i calcoli, è in finale tra il primo e il secondo posto contro Ravenna.

Alla fine i varesini battono nettamente i ravennati e conquistano la coppa nazionale della vittoria e festeggiano in allegria!

E non è finita qui: viene premiata anche la varesina Chiara Giroldi come miglior giocatrice femminile.

La Coppa di Dodgeball è per noi una grande conquista” ha dichiarato Cristian Gnodi durante i festeggiamenti “siamo davvero felici di aver partecipato a quest’evento ed ora la nostra Varese potrà aggiungere una nuova eccellenza nello sport.

Anche l’Assessore all’ambiente, sport e benessere Dino de Simone si è detto soddisfatto: “Sono davvero orgoglioso di questo secondo risultato. Porto il nostro ringraziamento a nome di tutta la città di Varese ricordando con lo stesso entusiasmo di sempre che sport è per tutti!”

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 28 maggio 2017. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *