Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Domenica autobus e funicolare in versione notturna per il Sacro Monte

VARESE, 10 giugno 2017-Si conferma la sinergia tra i diversi sistemi di trasporto pubblico varesino: quando è attiva la funicolare, gli autobus che portano al Sacro Monte sono sempre presenti. Anche domenica 11 giugno, infatti, grazie alla stretta collaborazione tra Comune di Varese, Avt (gestore dell’impianto Vellone-Sacro Monte) e Autolinee Varesine, la società che ha in gestione il servizio urbano della città, sarà garantito il servizio autobus verso la montagna varesina, sempre più accessibile col trasporto pubblico locale. In sostanza domenica 11 si potrà raggiungere la stazione di partenza della funicolare, in funzione fino alle 23.30, utilizzando il servizio di autobus e la stessa cosa varrà per il viaggio di ritorno.
 Infatti, in concomitanza con l’iniziativa “Suoni d’autore” prevista al borgo per l’intera giornata di domenica, bus e funicolare effettueranno un servizio straordinario, in aggiunta a quanto già previsto – come in tutti i giorni festivi – dalle 10 alle 19.30: il trenino del cielo sarà infatti operativo sino allo 23.30 e i pullman garantiranno costantemente l’interscambio alla stazione di Vellone. Così, dallo stadio (fermata di via Manin angolo via Valverde, dall’altro lato della strada rispetto al Palasport) partiranno corse straordinarie alle 19.30, 20.00 e 20.30 dirette proprio a Vellone: dalla stessa stazione di valle, invece, ci saranno corse alle 19.40, 20.10, 23.00, 23.25 e 23.50 per riportare gli utenti al parcheggio dello stadio. Lasciando l’auto in città, dunque, domenica 11 giugno si potrà raggiungere il Sacro Monte con i mezzi pubblici anche in una notevole versione “notturna”.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 10 giugno 2017. Filed under Tempo Libero,Varese,VARESE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *