Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Varese: i Carabinieri lunedì ricordano i 203 anni della fondazione dell’Arma

VARESE, 5 giugno 2017- Lunedì 6 giugno 2017, alle ore 18:30, i Carabinieri del Comando Provinciale di Varese celebreranno il 203° anniversario della Fondazione dell’Arma, avvenuta il 13 luglio 1814, quando il Corpo dei Carabinieri Reali fu istituito con le Regie Patenti da Vittorio Emanuele I, che volle dotarsi di un corpo di militari scelti “per buona condotta e saviezza d’istinti”, allo scopo di contribuire alla difesa dello Stato in tempo di guerra e di vigilare alla conservazione della pubblica e privata sicurezza in tempo di pace.

Presso la sede di via Saffi, il Comandante Provinciale, Colonnello Claudio Cappello, alla presenza del Prefetto, S.E. Dott. Giorgio Zanzi, incontrerà le Autorità istituzionali, nonché una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’O.N.A.O.M.A.C., i familiari delle vittime del dovere, le vedove e gli orfani assistiti dall’ O.N.A.O.M.A.C. residenti nel territorio provinciale.

Sarà una cerimonia all’insegna della sobrietà e con un profilo propriamente militare.

A schierarsi, una compagnia di formazione composta da una rappresentanza dei reparti dipendenti e dei comandanti di stazione, affiancati da equipaggi in servizio del Comando Provinciale (autovetture e motocicli) e dei Carabinieri Forestali. Questi ultimi sono la più importante modifica ordinativa dell’ultimo anno: il 25 ottobre 2016, a Roma, presso la Caserma “Salvo D’Acquisto”, sede del Comando Unità Mobili e Specializzate “Palidoro” dell’Arma dei Carabinieri, alla presenza del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Maurizio Martina, del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette, del Capo del Corpo Forestale dello Stato Cesare Patrone, dell’Ordinario Militare Santo Marcianò e di numerose Autorità civili, militari e religiose, è stato ufficialmente istituito il Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare Carabinieri. Tale evento ha costituito l’atto di nascita della nuova struttura dell’Arma dei Carabinieri che, realizzato dal 1° gennaio 2017 l’assorbimento del Corpo Forestale dello Stato, può oggi essere considerata la più articolata e forte polizia europea a competenza generale, con specificità nel settore forestale, ambientale ed agroalimentare.

Il Comandante Provinciale nel corso della cerimonia sottolineerà la risposta che i carabinieri della Provincia forniscono alla domanda di sicurezza dei cittadini e traccerà le linee operative attuate nel corso del 2016, che hanno visto una razionalizzazione dei servizi di controllo del territorio per contrastare i reati predatori – in particolare furti in abitazione – e lo spaccio di sostanze stupefacenti, attraverso attività di analisi ed operative volte a garantire una proiezione esterna più funzionale. Il tutto inserito in un costante monitoraggio dei fenomeni criminali e dell’attuale contesto internazionale, ottenendo così un più aderente orientamento dei servizi preventivi e repressivi. In particolare, il massimo sforzo è stato concentrato anche in concomitanza delle Festività e dei ponti, durante i quali i militari sono stati sistematicamente impegnati in servizi coordinati di controllo del territorio.

Negli ultimi dodici mesi sono stati svolti 42.435 servizi esterni (pattuglie e perlustrazioni), nel corso dei quali sono state controllate 258.098 persone e 174.343 automezzi e 1.294 servizi di “carabiniere di quartiere” (per un totale di 8.730 ore).

Questa strategia operativa ha consentito di operare ben 389 arresti ed individuare 3.056 autori di reato.

A conferma dell’efficacia della attività preventiva, dal 01 giugno 2016 al 31 maggio 2017 l’Arma ha perseguito 22.949 delitti (che hanno costituito l’84 % dei reati consumati nella provincia) – dato in sensibile decremento (- 7%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente – riuscendo a scoprire 3.395 reati (con un’incidenza del 15%). In particolare:

  • sono stati scoperti gli autori di tutti gli omicidi per cui si è proceduto, sia consumati (3), sia tentati (6);

  • le rapine sono diminuite del 2,1 %, passando da 191 a 186 , di cui 67 scoperte;

  • i furti sono passati da 12.995 a 12.571 (-3,3%) e tra questi, sono stati perseguiti 2.602 furti in abitazione, contro i 3.127 dello stesso periodo dello scorso anno (-17%)

Particolare attenzione è stata posta a contrastare il fenomeno delle truffe e delle frodi informatiche, reati in sensibile diminuzione grazie anche alla continua opera di sensibilizzazione (perseguiti 1.414 reati, contro i 1.627 dello scorso anno, -13,1%). Oltre ai concreti risultati operativi ottenuti, gli ufficiali e i comandanti di stazione del Comando Provinciale, infatti, hanno preso parte a numerosi incontri con le c.d. “fasce deboli”, volti ad orientarle ad una maggiore prudenza ed a dispensare “consigli di sicurezza”, nell’ottica della prevenzione, sia delle truffe agli anziani, sia di fenomeni quali la violenza domestica, la violenza di genere, il bullismo.

Nello stesso quadro, d’intesa con le Autorità Scolastiche e con i Sindaci, sono state intraprese una serie di iniziative sul tema della legalità: sono stati oltre 100 gli istituti scolastici visitati dai Comandanti delle 5 Compagnie e delle 40 Stazioni Carabinieri della Provincia, con la partecipazione agli incontri di oltre 8000 studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 4 giugno 2017. Filed under Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *