Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il parlamentare Angelo Senaldi verificherà sito scorie radioattive a Ispra

L’entrata del JRC Ispra

ISPRA, 16 giugno 2017-<<Nei giorni scorsi sono emerse preoccupazioni e polemiche circa il nuovo deposito temporaneo delle scorie radioattive all’interno del JRC di Ispra destinato ad ospitare i rifiuti radioattivi già presenti sul sito. Per questo mi sono attivato e lunedì effettuerò personalmente un sopralluogo cui parteciperà anche il Sindaco di Ispra>>, così il parlamentare varesotto Angelo Senaldi sulla vicenda non ancora chiarita riguardante siti scorie nucleari del JRC Ispra.

Senaldi che aggiunge <<La Commissione Attività Produttive ed Energia della Camera, di cui faccio parte, segue da vicino tutti gli aspetti legati alla chiusura ed allo smantellamento dei siti di produzione di energia nucleare, anche attraverso contatti ed audizioni con Sogin, la società di Stato incaricata del decommissioning degli impianti.
Un corretto e puntuale trattamento delle scorie nucleari è garanzia per tutti, cittadini ed operatori, e un nuovo sito di stoccaggio, realizzato secondo le più recenti norme, garantisce ancora maggiore sicurezza. Vanno nella stessa direzione i controlli sanitari sull’emissione di radiazioni messi in atto dalle autorità competenti della zona, controlli che devono procedere con costanza e massima trasparenza.
Le comunicazioni pervenute dal JRC di Ispra danno indicazioni confortanti in merito alle modalità ed al trattamento dei rifiuti radioattivi in loco che dovranno essere nel prossimo futuro stoccati definitivamente e messi in sicurezza nel Deposito Nazionale, la cui realizzazione consentirà di completare il decommissioning degli impianti nucleari italiani e di gestire tutti i rifiuti radioattivi.
A questo proposito presenterò un’interrogazione al Ministero dello Sviluppo Economico ed al Ministero dell’Ambiente circa l’avanzamento del processo di localizzazione del Deposito Nazionale e sulla situazione dei depositi minori attualmente attivi. Per il deposito di Ispra in particolare chiederò espresse rassicurazioni che non verrà in futuro utilizzato per lo stoccaggio, nemmeno temporaneo, di scorie nucleari provenienti dell’esterno>>.
image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 16 giugno 2017. Filed under PROVINCIA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *