Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il miele aiuta nello studio, meglio se prodotto a Varese

VARESE, 19 giugno 2017-Il miele aiuta lo studio. È quanto afferma la Coldiretti Varese, che ha stilato la lista degli alimenti “promossi e bocciati” nella dieta per gli esami di maturità che interessano oltre mezzo milione di studenti in Italia. Questo particolare alimento, di cui la provincia di Varese è la seconda per numero di aziende produttrici della Lombardia, con 89 imprese, aiuta a rilassarsi e ad essere concentrati. «Il miele — racconta Maria Mineo Soldavini, produttrice del Miele Varese Dop — è un alimento capace di apportare una serie di benefici, perché contiene sali minerali, vitamine ed enzimi che, lavorando in sinergia con le proprietà di altri alimenti, aiutano a sviluppare le difese dell’organismo». Non solo, spiega l’apicoltrice di Lonate Pozzolo, infatti, “l’oro giallo” è capace di dare a chi lo assume energie per un lungo periodo di tempo, se confrontato al semplice zucchero: «Il miele ha una capacità di assorbimento molto più lenta rispetto al normale zucchero e, quindi, se ne si prende un cucchiaino a colazione i suoi benefici si manifestano non solo immediatamente ma durante tutta la mattina. In particolare, il Miele Varese è un alimento sicuro. L’Asl, infatti, ci stimola a migliorare gli standard qualitativi, già di per sé altissimi grazie ai controlli del Consorzio Qualità Miele Varesino».

Tra gli altri alimenti “promossi” dalla Coldiretti ci sono: pane, pasta o riso, lattuga, radicchio, cipolla, formaggi freschi, yogurt, uova bollite, latte caldo, frutta dolce. Tutti cibi ricchi di sostanze rilassanti, che aiutano ad affrontare con la necessaria energia e concentrazione la sfida scolastica. Per affrontare il rush finale da evitare, perché possono provocare insonnia e agitazione, sono: il caffé, le patatine in sacchetto, i salatini e la cioccolata, che sono invece spesso presenti tra le scorte di emergenza delle ansiose vigilie. È necessario – consiglia la Coldiretti – cercare di riposare adeguatamente facendo attenzione all’alimentazione, evitando sia il digiuno che gli eccessi, in particolare con cibi pesanti o con sostanze eccitanti. Tra i condimenti out sono da evitare cibi con sodio in eccesso per cui vanno banditi curry, pepe, paprika e sale in abbondanza, ma anche piatti nei quali sia stato utilizzato dado da cucina. Esistono invece cibi che – evidenzia la Coldiretti – aiutano a rilassarsi per la presenza di un aminoacido, il triptofano, che favorisce la sintesi della serotonina, il neuromediatore del benessere e il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento. La serotonina aumenta con il consumo di alimenti con zuccheri semplici come la frutta dolce di stagione ma effetti positivi nella dieta serale si hanno con legumi, uova bollite, carne, pesce, formaggi freschi. Tra le verdure – ricorda ancora la Coldiretti – al primo posto la lattuga, seguita da cipolla e aglio, perché le loro spiccate proprietà sedative conciliano il sonno. Bene anche un bicchiere di latte caldo, giusto prima di andare a letto, che oltre a diminuire l’acidità gastrica che può interrompere il sonno, fa entrare in circolo durante la digestione elementi che favoriscono una buona dormita per via di sostanze, presenti anche in formaggi freschi e yogurt, che sono in grado di attenuare insonnia e nervosismo. Infine – conclude la Coldiretti – un buon dolcetto di incoraggiamento ricco di carboidrati semplici ha una positiva azione antistress, così come infusi e tisane dolcificati con miele che creano un’atmosfera di relax e di piacere che distende la mente e la rende più pronta a rispondere alle sollecitazioni degli esaminatori.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 19 giugno 2017. Filed under Scuola,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *