Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Varese Pride e mancati incassi nei negozi: polemiche inutili

VARESE, 19 giugno 2017-Il Comitato “Diamoci Una Mano Varesini” prende una posizione ferma e decisa sulle polemiche di questi giorni inerente la pedonalizzazione del centro storico e la successiva desertificazione dello stesso in concomitanza di grandi eventi.
Il nostro Comitato nasce per tutelare i commercianti di Varese e come tale vuole mantenere vivo il dialogo con l’amministrazione Comunale e l’assessore Perusin che sino ad ora si è resa sempre disponibile al confronto.
Le polemiche di questi giorni scatenate a seguito della pedonalizzazione del centro e del Varese Pride che ha portato gravi mancati incassi dei negozi, non portano nessun valore costruttivo.
Si sottolinea fortemente a riguardo che non c’entrano nulla il tema del corteo VaresePride né il dibattito sull’opportunità o meno di parteciparvi. Niente di tutto questo, ma solo dissenso per un sabato commercialmente buttato via!
Il Comitato è consapevole che solo con il dialogo reciproco si possano raggiungere grandi obiettivi e sottolinea con forza come, ripetutamente, sia stato proposto all’Assessore Perusin lo spostamento degli eventi che precludono l’ingresso in città in giorni o fasce orarie più consone al commercio cittadino.
In alcuni casi si è raggiunto un accordo, vedi il primo giorno dei saldi estivi (1 luglio) con relativa riduzione dei disagi per una corsa di auto storiche in centro, in altri casi meno.
Ma proprio per questo il Comitato di rende garante di discutere sempre le problematiche cittadine con il massimo rispetto ed educazione reciproca, sempre e solo per il bene di Varese.

Comitato spontaneo di Commercianti e Cittadini di Varese

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 19 giugno 2017. Filed under Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *