Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La denuncia: L’Eremo di Santa Caterina e la mancanza di personale

L’avviso esposto all’ingresso dell’Eremo

VARESE, 19 giugno 2017-Brutta sorpresa per chi sabato e domenica si è recato in visita all’Eremo di Santa Caterina. Infatti a 2 anni esatti dalla delibera presidenziale dove veniva formalizzato l’accordo tra l’Agenzia Formativa della provincia di Varese e la Strada dei Sapori che giustificava l’operazione come “finalizzata alla valorizzazione dell’eremo di Santa Caterina”, l’Eremo era chiuso.

“In realtà” afferma il consigliere Provinciale Giuseppe Longhin “sabato l’Eremo era aperto ma non era in funzione l’ascensore, con ovvie ed evidenti difficoltà per chi non è in grado, anziani e portatori di handicap, di scendere i gradini che portano all’Eremo. Mentre domenica mattina i turisti hanno trovato chiuso anche l’Eremo.”

“Le mie perplessità?” continua Longhin “uno perché è stato esposto un cartello, a firma del dirigente Caverzasi, che spiegava chiaramente che l’ascensore sarebbe stato chiuso il 17 e il 18 e non veniva quindi garantita la gestione delle emergenze,  salvo poi lasciare aperto l’Eremo. Cosa sarebbe successo se un anziano, una volta sceso all’Eremo, avesse avuto problemi a risalire? Due, la chiusura è dovuta alla mancanza di personale, pagato con Voucher che il Governo ha cancellato il 21 aprile, perché non si è risolto il problema in questi mesi?

“Come risolverlo?” suggerisce Longhin “a parte la normale programmazione che una amministrazione dovrebbe prevedere, si poteva sfruttare la legge Madia datata fine maggio e che prevede lo sblocco delle risorse per i rinnovi di contratti, oppure utilizzare lo “scavalco” previsto dal Ccnl che permette di utilizzare, con il consenso dei lavoratori interessati, personale assegnato da altri enti per 12 ore settimanali, o ancora rivedere il costo per l’utilizzo dell’ascensore o, in ultimo, una collaborazione con la Strada dei Sapori che ha in gestione il bar, aperto sabato e domenica nonostante l’Eremo chiuso a riprova che un guadagno c’è”

“È inutile” conclude “che il consigliere Paolo Bertocchi esalti e pubblicizzi le piccole iniziative che si organizzano presso l’Eremo. La verità è che con l’amministrazione Vincenzi non solo non vi hanno più luogo i grandi e partecipati eventi del passato, ma questa amministrazione non riesce neppure a garantire la gestione ordinaria e della sicurezza degli utenti in uno dei più importanti monumenti della provincia”

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 19 giugno 2017. Filed under POLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *