Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La compagnia teatrale “La Marmotta” in trasferta a Locarno

FAGNANO OLONA, 19 giugno 2017-Il folto pubblico dello splendido teatro di Locarno ha accolto calorosamente il gruppo della Compagnia teatrale “La Marmotta” di Fagnano Olona, che ha portato in scena la commedia “L’avaro” di Molière, nella versione con adattamento di Fabio Massimo Jacobello e la regia di Francesco Giuffrida.
L’occasione di esibirsi oltre confine per “La Marmotta” si è presentata grazie all’invito a partecipare alla “XXVII Maratona del teatro amatoriale della Svizzera italiana” ricevuto dagli organizzatori della rassegna elvetica. Una rassegna molto importante per tutto il Canton Ticino.
Inoltre la compagnia con sede a Fagnano Olona, nel varesotto, che da oltre trent’anni porta in scena la passione per il teatro, era l’unica tra le tante partecipanti alla rassegna a non essere svizzera. Una ulteriore soddisfazione per tutto il gruppo, nel quale non va dimenticato il fondamentale apporto dei tecnici, delle costumiste e delle persone che in ogni modo aiutano alla buona riuscita dello spettacolo.
Per circa due ore “L’avaro” ha strappato tanti applausi e risate di approvazione dai numerosi presenti al teatro di Locarno, a sottolineare la bravura degli attori sul palco e che l’impegno che gli stessi perseguono nelle prove settimanali riesce a dare sempre buoni frutti.
Siamo stati molto onorati – racconta Francesco Giuffrida, registra e attore della Compagnia teatrale – di essere invitati a questa importante maratona svizzera. In particolare ci ha colpito il calore con il quale siamo stati accolti dal pubblico in sala: a tutti noi è sembrato di essere a casa.
A nome di tutta la compagnia – prosegue Francesco Giuffrida – ci tengo a ringraziare gli organizzatori della maratona teatrale, tutto il pubblico che ci ha sostenuto in sala, il nostro staff e l’amico Paolo Bossi (Vicepresidente della Pro Loco Fagnano Olona) che ci ha accompagnati in questa esperienza e grazie al quale siamo stati ricevuti dal Sindaco di Locarno, Alain Scherrer, il quale ci ha accolti “da amici” e si è intrattenuto con noi a margine della cerimonia di apertura della rassegna.
Oltre al sopracitato Francesco Giuffrida (regista e attore) e a Paolo Bossi, amico di lunga data del Sindaco Scherrer, all’incontro nella sala comunale era presente una delegazione della compagnia teatrale formata da Marco Grassilli (vicepresidente e direttore di scena della Compagnia), insieme con gli attori Antonio Vaccaro e Antonio Macchion.
Sicuramente questa esperienza resterà indelebile nella mente dei componenti della Compagnia teatrale “La Marmotta”, visibilmente entusiasti a fine serata per questa rappresentazione e contenti per avere contribuito ancora una volta a divulgare sia il proprio amore per l’arte teatrale sia l’attaccamento alla città che da trent’anni li ospita sul proprio suolo, Fagnano Olona, anche su un palcoscenico così prestigioso e importante come quello di Locarno.

Era il 1986 quando, nel locali della stazione di Busto Arsizio, un gruppo di ferrovieri iniziò a parlare di teatro. Per gioco, per scommessa con il capo stazione che non li credeva capaci di escogitare qualcosa di diverso dai soliti tornei di calcio, nel maggio del 1986 la compagnia andò in scena con un classico di Molière, “L’Avaro”. Grazie al successo ottenuto da quella rappresentazione nacque la Compagnia teatrale “La Marmotta”. Dal 1994 la compagnia è affiliata alla F.I.T.A., la Federazione nazionale del Teatro Amatoriale. Con gioia, impegno e una sempre crescente e contagiosa passione continua quest’avventura nel panorama teatrale. La compagnia comprende tante persone, di diversa estrazione professionale, ma unite dalla passione per il teatro e la voglia di stare insieme in allegria.
Altri importanti palcoscenici in vari appuntamenti vedranno la compagnia protagonista al teatro galleria di Legnano e al politeama di Genova.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 19 giugno 2017. Filed under Spettacoli&Cultura,Teatro. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *