Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Rabbia e indignazione dei terremotati: nelle Marche i soldi degli sms per pista ciclabile ed eliporti

MACERATA, 12 luglio 2017-Nella riunione mensile tra il coordinamento comitati e la regione Marche, del 28 giugno scorso, sono emerse, grazie all’insistenza del coordinatore del Comitato Terremoto Centro Italia Francesco Pastorella, pesanti responsabilità dell’amministrazione nella gestione dei fondi degli sms solidali.

La regione Marche ha stabilito infatti, di utilizzare i soldi che arrivano dalla generosità degli italiani, per opere intese a “dare valore aggiunto al turismo”.  Per dirla con le parole dell’Ing. Cesare Spuri, Commissario per la ricostruzione nella regione Marche: ” L’input politico è stato molto chiaro, le Marche hanno scelto, con quei soldi, di spendere 250k € per finire una scuola, tutti gli altri soldi sono destinati non per riparazioni, ma per dare valore aggiunto al turismo, alle attività produttive, alle facilitazioni delle imprese…”.

Le opere in questione sarebbero relative, a una pista ciclabile da cinque milioni di euro e a sette eliporti “notturni”.

L’incomprensibile gestione dei fondi prospettata dalle Marche, appare tanto più scellerata se messa a confronto con quella della Regione Umbria che, con i fondi ricevuti dagli SMS solidali, intende attuare un piano ad hoc volto soprattutto al miglioramento sismico delle scuole e a una ricostruzione oculata.

Comprensibile e giustificata l’indignazione dei coordinatori dei Comitati presenti che hanno così commentato: “Questi sono soldi destinati ai terremotati, gente che ha perso casa e non ha più futuro, gli italiani li hanno donati per loro!!! Come ve lo dobbiamo dire, ci dobbiamo dar fuoco?”

I Coordinatori dei 61 comitati, Francesco Pastorella e Francesca Mileto, durante un’intervista in diretta a Radio Montecarlo, hanno convinto Matteo Renzi a fissare presto un incontro, per evitare che la commissione di garanti che gestisce i soldi degli sms solidali, decida di acconsentire a questo spreco inutile di risorse economiche, in una situazione che di tutto ha bisogno, tranne che di una pista ciclabile.

 

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 12 luglio 2017. Filed under Cronaca,Sociale,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *