Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Tutto pronto per la Festa della Montagna al Campo dei Fiori: stop alle auto e salita con bus navetta

VARESE, 4 agosto 2017- di GIANNI BERALDO

La presentazione oggi in Comune

E’ la festa più attesa dell’anno dove nell’arco di una settimana Sacro Monte e Campo dei Fiori vengono letteralmente presi d’assalto per la tradizionale Festa della Montagna organizzata dal gruppo Alpini di Varese.

Appuntamento che dura da oltre 40 anni, nato quasi per caso grazie a don Tarcisio Pigionatti parroco di Varese per molti anni e fondatore, tra l’altro, del noto Collegio De Filippi. Fu proprio don “Pigio” ad avere la brillante idea di proclamare la giornata di Ferragosto come celebrazione per ricordare tutti i caduti in guerra varesini, adottando una location speciale come il Campo dei Fiori per celebrare messa grazie al supporto degli instancabili Alpini.

Da allora di cose ne sono cambiate parecchio, anche gli alpini che nel frattempo si sono adeguati alle nuove richieste della società ma che non hanno intaccato certamente il loro unico spirito altruistico come testimoniano le numerose iniziative di beneficenza organizzate a Varese (ma non solo) per tutto l’anno.

Festa che negli anni è divenuta come vero simbolo della città, allargando i propri confini temporali fino agli attuali 8 giorni consecutivi-dal 9 al 15 agosto– con il  clou fissato come sempre per la giornata conclusiva con il sigillo determinato dalla Santa Messa, celebrata come consuetudine al Campo dei Fiori, sede appunto di tutta la festa.

Impegno importante che richiede uno sforzo davvero notevole da parte di tantissimi volontari, più di cento, che devono praticamente occuparsi di tutto per l’intera festa. Come sottolinea il capogruppo Alpini di Varese Antonio Verdelli <<Ogni anno cerchiamo di creare qualcosa che vada oltre al fatto di cucinare la polenta, la salamella e oltre anche alla condivisione della montagna. Noi amiamo la montagna e questa festa viene organizzata in una montagna che per la città di Varese  ha una valenza importantissima, figuriamoci poi per noi alpini>>.

La vera novità di quest’anno è l’utilizzo esclusivo di mezzi pubblici per salire al Campo dei Fiori: bus navetta per le giornate di giovedì 10 e sabato 12 agosto (dalle ore 17.40) e per la giornata di Ferragosto (dalle ore 8.45 alle 17.15): in queste giornate non si potrà salire utilizzando l’auto ma solo mezzi pubblici.

Servizio navetta che funzionerà per tutta la durata della festa, 300 corse in totale con autobus in partenza dalla zona Stadio (fermata via Manin/via Valverde), con partenze sia dal piazzale stadio che al ritorno dal Campo dei Fiori, che si effettueranno ogni 15 minuti. Fermate previste: bivio Sacro Monte/Campo dei Fiori e Piazzalo Pogliaghi (cima Sacro Monte) solo per la discesa.

Oltre a ringraziare gli alpini per l’importante valenza sociale che ricoprono per la città, il sindaco Galimberti intervenuto oggi alla presentazione della manifestazione evidenzia <<Il fatto di puntare in modo sempre più deciso sull’utilizzo dei mezzi pubblici a discapito dell’auto privata e sulla pedonalizzazione, è un segnale di continuità delle nostre scelte premiate tra l’altro da dati incredibili come quelli relativi all’utilizzo della funivia per il Campi dei Fiori ( 80% in più di presenza rispetto all’anno scorso, ndr). Quando un servizio funziona la gente utilizza con piacere i mezzi pubblici>>.

Galvanizzato dai risultati il sindaco aggiunge <<Il tema della pedonalizzazione è un disegno complessivo che rientra tra i progetti di cambiamento di questa città e le nuove modalità di viverla nei segni dei tempi che cambiano>>.

Verdelli con il sindaco Galimberti

In effetti aldilà delle inevitabili critiche di taglio politico, le scelte di questa amministrazione su cambiare la mentalità dei varesini in merito all’utilizzo di mezzi pubblici e pedonalizzazione inizia a dare i primi frutti, anche se parecchio vi è ancora da fare almeno nelle periferie della città  (ancora abbandonate) e altre zone centrali.

Tornando alla Festa della Montagna, diversi gli appuntamenti che sicuramente cattureranno l’attenzione delle migliaia di persone che ogni anno invadono il Campo dei Fiori in questo periodo. Oltre alla notoria cucina tipicamente alpina (pesantina da digerire ma nel pieno della tradizione).

Tra questi anche visite guidate all’osservatorio Schiapparelli e alla grotta Marelli.  Per gli appassionati anche  concerti di musica etno, pop e rock, mentre per i più piccoli vi saranno molti intrattenimenti.

Da segnalare la15esima Moto Adunata Alpina (13 agosto) e la cronoscalata delle Tre Croci aperta a podisti e ciclisti (14 agosto).

Per saperne di più www.gruppoalponivarese.com

direttore@varese7press.it

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 4 agosto 2017. Filed under Tempo Libero,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *