Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Nature Urbane, al via il secondo weekend del Festival del Paesaggio. Chiusura domenica con Gioele Dix

VARESE, 6 ottobre 2017-Al via il secondo weekend di Nature Urbane. Dopo la grande partecipazione registrata nella prima settimana, tutto è pronto ora per gli appuntamenti che tra sabato e domenica animeranno il primo festival del paesaggio della Città Giardino. Si comincia sabato 7 ottobre con il cammino lungo la Via Francisca del Lucomagno. Un cammino di altri tempi dove la magnificenza delle montagne lascia il posto a splendidi panorami: la Via Francisca del Lucomagno è un percorso fitto di testimonianze storiche e religiose, che nell’antichità consentiva a pellegrini ed imperatori di raggiungere Roma partendo dal Lago di Costanza. L’itinerario proposto ripercorre un tratto significativo del Cammino che dal Sacro Monte, attraversando il centro città, arriva sino al  Lago di Varese.

Alle 10.00 al Palace Grand Hotel ci sarà un appuntamento sull’architetto Giuseppe Sommaruga, nell’anno in cui ricorrono il centenario della scomparsa e i 150 anni dalla nascita. Saranno presenti: Davide Galimberti, sindaco di Varese, Giorgio Angelucci, presidente Confcommercio Provincia di Varese, Cristina Cappellini, assessore alla culture, identità e autonomie, Regione Lombardia. Interverranno anche: Ornella Selvafolta, Professore ordinario Politecnico di Milano, Luca Rinaldi, Sovrintendente Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio, Angela Baila, Professore Politecnico di Milano,  Marco Tamborini, Società Storica Varesina.

Sabato tante anche le visite in esclusiva alla ville private che hanno registrato il sold out di prenotazioni. Si potrà andare alla scoperta dei giardini e delle residenze di villa Festi-Zambeletti, villa Andrea, al parco delle Ville Ponti, villa e Birrificio Poretti, villa Biumi-Redaelli, villa San Francesco, villa Paradeisos, villa Mozzoni, villa carmen Sylva, villa Bianchi Piatti Clerici, villa Aletti-Spartivento e villa Colombo.

Mentre alle 11.00, in Villa Panza Fai, ci sarà un incontro con Paolo Pejerone dal titolo: “L’Architettura in un Giardino”. Pejerone è considerato oggi tra i maggiori architetti di giardini a livello internazionale e ha lavorato in tutto il mondo.

Nell’ambito delle giornate del Fai sabato si potranno visitare anche alcuni luoghi splendidi della provincia di Varese. Appuntamento alle ore 10 al Monastero di Torba per uno speciale evento nell’ambito del festival del paesaggio di Nature Urbane. Il Monastero di Torba, luogo dal fascino schietto e meraviglioso, immerso in un’atmosfera lontana dai ritmi della quotidianità, sospesa nel silenzio di una natura benevola ed estraneo al comune scorrere del tempo, dedica una giornata al tema del “silenzio”: un percorso attraverso le parole di Mario Brunello, la “non musica” di John Cage e i richiami della natura. Le visite guidate con l’agronomo invece saranno alle ore 10.30 – 11.30 – 15.30 – 16.30. Le visite guidate alla torre e alla chiesa saranno alle ore 11.00 – 12.30 – 14.30 – 16.00 – 17.00. Altro appuntamento nell’ambito delle Giornate Fai sarà in Villa Della Porta Bozzolo con le visite alle ore 10:30, 11:30, 15:30, 16:30. Sempre domani, in Villa Panza del Fai, le visite sono previste alle ore 10:30, 11:30, 15:30, 16:30.

Sabato 7 ottobre spazio anche alla grande musica con il concerto sold out di Alessandro Taverna alle ore 17.00 in Villa Panza, con musiche ispirate ai temi della natura e del paesaggio eseguite su pianoforte Pleyel.

Il viaggio a puntate con il Barone Rampante prosegue il 7 ottobre con la nona puntata di Ramo in Ramo di Villa in Villa. Le letture saranno a cura di Arianna Scomegna alle 18.30 in Villa Mirabello. Alle 20.30 ci sarà poi l’affascinante salita notturna lungo la Via Sacra. Ritrovo alla Prima Cappella, a seguire salita in notturna lungo la Via Sacra con Eugenio Guglielmi, docente universitario di Estetica, e conversazione conclusiva alla Casa Museo Pogliaghi.

Domenica 8 ottobre:

Domenica 8 ottobre si comincia alle ore 9.00 con il percorso panoramico del Campo dei Fiori che partirà dalla Pensione Irma alle ore 8.45. Il suggestivo percorso panoramico darà la possibilità ai visitatori di osservare in tutta la sua bellezza i panorami tra arte e natura che offre il territorio varesino. Lunghezza del percorso: 4 km circa e 2 ore circa di percorrenza. Il percorso è adatto a tutti. Sempre al Campo dei Fiori alle ore 10:30, 12:00, 13:30, 15:00 sarà possibile, su prenotazione, partecipare a delle visite guidate all’Osservatorio Astronomico “Schiapparelli”.

Le visite alle ville private in programma per domenica 8 ottobre, sono invece a villa Festi-Zambeletti, villa Biumi-Redaelli, villa e Birrificio Poretti, villa Aletti-Spartivento, villa Agosteo, villa Paradeisos, villa Bianchi Piatti Clerici, villa Carmen Sylva e villa Colombo.

Gioele Dix di scena a Varese

Nature Urbane si svolge anche nei quartieri e domenica sarà a Velate nel teatrino dell’oratorio con il concerto di Pietro Fabris al violino e Francesco Ricci al pianoforte.

L’evento di chiusura del Festival Nature Urbane sarà domenica 8 ottobre alle ore 15.00 nel Salone Estense. Interverranno: Davide Galimberti, sindaco di Varese, Roberto Cecchi, assessore alla Cultura, Cristina Cappellini, assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia e Ilaria Borletti Buitoni, sottosegretario di Stato del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Gli altri due appuntamenti del gran finale di Nature Urbane saranno in villa Panza con il GIARDINO DEI SUONI – MA CHE MUSICA!: concerti del Gordon Ensemble per genitori e bambini da 0 a 6 ANNI,  a cura di AIGAM – Associazione Italiana Gordon per l’Apprendimento Musicale.

E infine alle ore 18.30 ai Giardini Estensi verrà letta la decima e ultima puntata del viaggio tra i parchi cittadini con le letture del barone rampante di Italo Calvin. Ospite Giole Dix che terminerà il percorso che ha portato per dieci giorni, ogni sera, dieci attori eccellenti che hanno raccontato le vicende di Cosimo, il giovane barone che il 25 giugno 1767, dopo un banale litigio col padre, sale su un albero, si arrampica tra i rami, passa da una pianta all’altra, e decide che non scenderà mai più.

Tutto il programma con orari e dettagli su www.natureurbane.it

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 6 ottobre 2017. Filed under Tempo Libero,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *