Dopo le rotatorie a Induno Olona servirebbero piste ciclabili

INDUNO OLONA, 26 ottobre 2017- di GIANNI BERALDO

Conclusi i lavori per la nuova rotatoria di Induno Olona

Nell’ambito della riqualificazione area stazione ferroviaria, da un paio di  settimane si sono conclusi i lavori per la rotatoria  in via Porro (in prossimità supermercato Esselunga). Come previsto dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Cavallin, continuano quindi i progetti previsti da contratto con la ditta appaltante lavori per linea ferroviaria Stabio-Arcisate-Varese.

Oltre ai lavori relativi al completamente della nuova stazione si lavora anche per preparare nuove strade e rotatorie, per consentire e facilitare il traffico degli autobus. 

Ma non basta. Ora sarebbe opportuno cogliere l’occasione per creare piste ciclabili utilizzabili anche per recarsi nei paesi vicini così come direttamente a Varese senza quindi utilizzare mezzi inquinanti come auto o autobus.

Interesse per questi nuovi progetti manifestati pure da Codacons <<Scriveremo all’amministrazione locale al fine di sottolineare l’importanza che può avere la creazione di piste ciclabili, che consentono ai residenti di potersi muovere in sicurezza con mezzi alternativi all’automobile, contribuendo a diminuire le emissioni inquinanti, problema particolarmente sentito nell’hinterland. Importante è fare un lavoro di promozione dei mezzi alternativi all’automobile, cosa che consentirebbe di spingere sempre più cittadini ad utilizzare le biciclette per spostarsi>>.

In realtà nei progetto paventati dal sindaco vi sono già delle idee relative a realizzazioni di piste ciclabili, tra cui il ripristino di un antico percorso che dalla Valganna (zona stabilimento Poretti, vicino alle grotte) porta direttamente a Varese bypassando di fatto tutto il traffico sempre molto intenso sull’unica strada percorribile.

redazione@varese7press.it