Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Cimberio Handicap Sport Varese soccombe sotto una valanga di canestri contro Amicacci Giulianova

Un time out durante la partita (foto Mario Bianchi)

VARESE, 12 novembre 2017- Sicuramente i 41 punti di scarto tra Cimberio e Amicacci, a favore della formazione abruzzese, possono destare sorpresa. In realtà non dev’essere così. Siamo solo alla seconda giornata ma è già chiaro che in questa serie A a otto squadre si disputano due campionati: al primo, che mette in palio lo scudetto, sono iscritte Cantù, Giulianova e Santo Stefano; al secondo, in cui si gioca per conquistare l’ultimo posto a disposizione in chiave playoff e per evitare l’ultima piazza che condannerà una squadra alla retrocessione in serie B, partecipano le altre contendenti.
Troppo forte la Amicacci per questa Cimberio reduce dal bel successo di Porto Torres: sin dalle primissime battute la squadra di Malik Abes ha messo tutte le carte in tavola, pressando sino a tre quarti di campo e creando enormi problemi all’attacco dei varesini. Così il divario si è scavato sin dalle primissime battute (2-12 al 5′) ed è andato via via crescendo con il trascorrere dei minuti, considerando oltretutto che le percentuali di realizzazione di Marchionni e compagni sono andate via via lievitando. E infatti nell’ultimo quarto di gioco gli abruzzesi, per nulla paghi del successo, hanno segnato più punti che nei tre precedenti.
Una sfida senza storia, dunque, segnata sin dalle primissime battute da questo divario fisico e tecnico che non ha permesso a Roncari e compagni di essere mai in partita, dando l’impressione di poter in qualche modo riaprire i giochi. E alla fine parla qualche numero: Amicacci al 55% di realizzazione dal campo (contro il 31% della Cimberio), con 36 rimbalzi conquistati (contro 25) e solo 7 palle perse (15 quelle di Varese).
Sabato prossimo, sul campo della UnipolSai Cantù, le cose non dovrebbero andare molto diversamente per la formazione allenata da Fabio Bottini; poi sarà la volta di lanciare la sfida alle altre formazioni del “secondo campionato” e allora le chance di successo sicuramente aumenteranno.

TABELLINI

Cimberio Handicap Sport Varese – Deco Group Amicacci Giulianova 36-77 (8-16, 12-32, 22-52)
CIMBERIO: Roncari 2, De Barros 4, Silva 10, Gonzalez 4, Nava 4, Marinello, Binda 10, Damiano 2, Segreto. N.e. Fiorentini, Paonessa, Castorino. All. Fabio Bottini.
AMICACCI: Brown 5, Marchionni 11, Makambo 9, De Maggi 17, Guirassy 5, Macek 6, Sandrella, Minella, Di Francesco, Miceli 12, Ravicini, Labedzki 12. All. Malik Abes.
Arbitri: Restuccia e Volpe.
Note – Tiri liberi: Cimberio 4 su 6, Amicacci 7 su 10. Nessun o uscito per 5 falli.

I RISULTATI (2a giornata)
Cimberio H.S. Varese – Amicacci Giulianova 36-77
Santa Lucia Roma – UBI Banca S.Stefano 52-74
Montello Bergamo – UnipolSai Briantea 84 Cantù 23-80
Nordest Castelvecchio – GSD Porto Torres 86-56.
LA CLASSIFICA
UnipolSai Briantea 84 Cantù, Ubi Banca Santo Stefano e Amicacci Giulianova punti 4; Cimberio H.S. Varese e Nordest Castelvecchio 2; GSD Porto Torres, Montello Bergamo e Santa Lucia Roma 0.
IL PROSSIMO TURNO (3a giornata, sabato 18 novembre)
Amicacci Giulianova – GSD Porto Torres (ore 15.30)
Santa Lucia Roma – Nordest Castelvecchio (ore 17)
UBI Banca Santo Stefano – Montello Bergamo (ore 19)
UnipolSai Briantea 84 Cantù-Cimberio HS Varese (ore 20.30)

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 12 novembre 2017. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *