Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Medici da tutto il mondo per corso ginecologia avanzata all’Ospedale del Ponte di Varese

VARESE, 11 dicembre 2017- E’ iniziato oggi e durerà fino al 16 dicembre  un corso intensivo di chirurgia ginecologica avanzata organizzato dall’International Society of Ginecological Endoscopy, una delle più prestigiose società di chirurgia ginecologica mini-invasiva del mondo. La sede prescelta è  l’Ospedale Del Ponte, nosocomio sempre più all’avanguardia risconosciuto anche all’estero.

Il consiglio direttivo della Società ha scelto l’Università dell’Insubria e l’ASST Settelaghi come sede di training per la chirurgia avanzata in virtù delle riconosciute competenze in campo internazionale mostrate negli anni dall’equipe ginecologica varesina. Questo risultato è il coronamento di un percorso iniziato oltre 20 anni fa, quando la ginecologia varesina divenne uno dei centri pionieristici che promuovevano l’implementazione delle tecnica laparoscopica e proseguito con ferma determinazione negli anni, fino a diventare un punto di riferimento per la chirurgia ginecologica mini-invasiva (ed in particolare la mini- o micro-laparoscopia che prevedono l’esecuzione di complessi interventi attraverso incisioni di 2-3 mm) sia in ambito di ricerca scientifica che nel panorama della sanità nazionale e internazionale. L’esperienza accumulata  dall’equipe varesina ha  consentito di estendere progressivamente l’approccio mini-invasivo  ad interventi di complessità tecnica via via crescente, come quelli necessari per la cura dei tumori del tratto genitale femminile o dei casi più severi di endometriosi, una malattia benigna che può coinvolgere tutti gli organi pelvici.

Con questo corso tutta la competenza e l’esperienza accumulate verranno messe in campo per condividerle con professionisti di diverse nazioni, europee e non. Si tratta di un corso a numero chiuso riservato a 22 ginecologi che assisteranno in diretta a diversi interventi chirurgici maggiori per patologia benigna complessa o oncologia eseguiti dal Prof. Fabio Ghezzi, Direttore della Ginecologia, e dalla sua èquipe in tre delle sale operatorie a tecnologia integrata appena inaugurate nel nuovo Padiglione Michelangelo.

Oltre agli interventi in diretta, i discenti parteciperanno a lezioni frontali ed esercitazioni pratiche su simulatori e manichini. “Si tratta di un evento estremamente importante sia per l’università che per l’ASST – afferma il Prof Fabio Ghezzi, che è anche Direttore della rete integrata materno-infantile –  in quanto permette di consolidare la nostra visibilità internazionale e ci offre l’opportunità di scambiare conoscenze con altri esperti del settore”.

“Esprimo grande soddisfazione – commenta il DG Callisto Bravi – per un’iniziativa che dà lustro all’Azienda e ne diffonde il nome unitamente a quello dei suoi professionisti nel panorama internazionale”

“Questo corso si inserisce perfettamente nel nostro progetto di far diventare in nuovo Dipartimento della Donna e del Bambino un riferimento non solo per il nostro territorio. – commenta il dott. Massimo Agosti, Direttore del Dipartimento della Donna e del Bambino – Il fatto che gli spazi e la tecnologia fornite ai professionisti nella nuova struttura siano state utilizzate per organizzare questo prestigioso corso di formazione a poche settimane dall’inaugurazione testimonia l’entusiasmo e la carica che il nuovo Ospedale Del Ponte ha dato a chi ha sempre lavorato con impegno per far diventare il polo materno-infantile una vera eccellenza”.Con questo corso tutta la competenza e l’esperienza accumulate verranno messe in campo per condividerle con professionisti di diverse nazioni, europee e non. Si tratta di un corso a numero chiuso riservato a 22 ginecologi che assisteranno in diretta a diversi interventi chirurgici maggiori per patologia benigna complessa o oncologia eseguiti dal Prof. Fabio Ghezzi, Direttore della Ginecologia, e dalla sua èquipe in tre delle sale operatorie a tecnologia integrata appena inaugurate nel nuovo Padiglione Michelangelo.

Oltre agli interventi in diretta, i discenti parteciperanno a lezioni frontali ed esercitazioni pratiche su simulatori e manichini. “Si tratta di un evento estremamente importante sia per l’università che per l’ASST – afferma il Prof Fabio Ghezzi, che è anche Direttore della rete integrata materno-infantile –  in quanto permette di consolidare la nostra visibilità internazionale e ci offre l’opportunità di scambiare conoscenze con altri esperti del settore”.

“Esprimo grande soddisfazione – commenta il DG Callisto Bravi – per un’iniziativa che dà lustro all’Azienda e ne diffonde il nome unitamente a quello dei suoi professionisti nel panorama internazionale”

“Questo corso si inserisce perfettamente nel nostro progetto di far diventare in nuovo Dipartimento della Donna e del Bambino un riferimento non solo per il nostro territorio. – commenta il dott. Massimo Agosti, Direttore del Dipartimento della Donna e del Bambino – Il fatto che gli spazi e la tecnologia fornite ai professionisti nella nuova struttura siano state utilizzate per organizzare questo prestigioso corso di formazione a poche settimane dall’inaugurazione testimonia l’entusiasmo e la carica che il nuovo Ospedale Del Ponte ha dato a chi ha sempre lavorato con impegno per far diventare il polo materno-infantile una vera eccellenza”.

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 11 dicembre 2017. Filed under Sanità. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.