Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Un treno per Milano Centrale: sulle note del cantautore Luca Guenna e interventi politici presentata l’inziativa del Pd varesino

VARESE, 20 gennaio 2018- di GIANNI BERALDO

Pino Tuscano e Luca Guenna

“Un treno per Milano Centrale”, questo il titolo dell’incontro organizzato dal Partito Democratico di Varese, svoltosi oggi  in un piccolo spazio (troppo piccolo) pubblico all’interno del bocciodromo presente alla Stazione delle Ferrovie dello Stato, luogo simbolo da decennni per i dopolavoristi ferroviari ma amato anche dal resto della cittadinanza.

A fare gli onori di casa Pino Tuscano, responsabile trasporti e comunicazione del pd cittadino, ideatore pure di questo incontro al quale ha partecipato, tra gli altri, la crème del partito come i parlamentari Daniele Marantelli e Maria Chiara Gadda, il segretario regionale Alessandro Alfieri, quello cittadino Luca Paris e provinciale Samuele Astuti, il capogruppo Pd in Provincia Paolo Bertocchi. 

Presente anche il sindaco Davide Galimberti, in veste di iscritto del partito, e l’ex ministro varesino Giuseppe Zamberletti.

Nell'”altoforno” del bocciodromo (temperatura percepita almeno 30 gradi!) si sono alternati gli interventi, spiegando i motivi per i quali una città capoluogo di provincia come Varese debba avere un collgeamento diretta con Milano Centrale, tentativo fallito 6 anni fa quando si tentò un primo collegamento di questo tipo presentato in pompa magna da rappresentanti istituzionali della Regione con l’allora assessore ai Trasporti Raffaele Cattaneo che fece da guida  ai tanti giornalisti presenti al viaggio inaugurale avvenuto nel 2012. Poi il nulla.

Parterre d’eccellenza per questo incontro pubblico

Questa trattainfatti venne annullata dopo poche settimane senza validi motivi, mettendo in difficoltà ancora una volta centinaia di passeggeri che volevano raggiungere il cuore della città meneghina a livello ferroviario, senza cambiare a Rho o Gallarate. <<Ora ci riproviamo, perchè per Varese questo collegamento è fondamentale-dice Tuscano- Ora ci riproviamo in quanto raggiungere direttamente la Stazione Centrake sarebbe importante per i tanti passeggeri che utilizzano il treno per affari così come per turismo. Basti pensare che dalla Centrale si può raggiungere qualsiasi località del Paese ma non solo>>.

Un tema quello dei collegamenti ora più che mai importante per Varese, città protagonista di cambaimenti epocali in tal senso, iniziati con la recentissima inaugurazione dell’Arcisate-Stabio. Progetto grazie al quale da Varese si può raggiungere molte località prima non previste a livelo ferroviario, come Bellinzona o la linea diretta con Como, oltre a ripristinare la Porto Ceresio-Milano Porta Garibaldi.

«Il collegamento per pendolari e viaggiatori Varese-Gallarate-Busto-Milano Centrale è una grande occasione. La Regione guidata da Maroni ha dimostrato totale disinteresse lasciando che Varese restasse l’unico capoluogo di provincia senza un treno diretto con Milano. Grazie al PD al Governo, in Comune e in Provincia, oggi invece siamo in un momento molto dinamico per i trasporti della provincia con grandi risultati portati a casa. Con l’apertura dell’Arcisate-Stabio verrà anche ridisegnato il trasporto pubblico locale su gomma per costruire una vera rete di trasporti integrati. E’ il momento giusto per realizzare, finalmente, un collegamento utile e atteso da tanti cittadini».

Una giornata non solo simbolica quindi quella organizzata dal Pd varesino (data concomitante con l’iniziativa organizzata dalle stesse Fs, che oggi prevede la gratuità del viaggio per l’intera giornata su tutte le nuove tratte ferroviarie): insomma una festa nella festa.

L’idea di Tuscano nasce da lontano ma ora più che mai applicabile anche in considerazione del fatto ch a breve inizieranno i cantieri relative alle grandi opere cittadine, prevedendo la ristrutturazione della stazioen Fs e le intere aree periferiche comprendenti la stessa stazione statatale e quella delle Ferrovie Nord, che diverrranno tuttuna nonostante continueranno a mantenere le singole pecularietà di tratta ferroviaria.

<<Il Pd ha investito tantissimo, prima con il governo Renzi poi con Gentiloni, su questi progetti di riqualificazioni-evidenzia Alfieri durante il suo breve intervento prima di scappare atteso da altri appuntamenti politici- Ora manca un aspetto, ancora più simbolico che va oltre la proposta di riqualificazione: è quella del collegamento con Milano Centrale ancora oiù importante se pensiamo che da Milano Centrale partono tutti i treni dell’Alta Velocità. Un collegamento diretto è decisivo anche a livello di giudizio internazionale>>.

Proposte, richieste, progetti su questo progetto che ha trovato pure il consenso del cantautore varesino Luca Guenna il quale ha dedicato al tema del collegamento diretto anche una divertente canzone/parodia intitolata “Un treno per Milano Centrale” (presentata in anteprima durante l’incontro) scritta a ritmo di rock’n’roll, sua grande passione musicale così come dello stesso Tuscano grande estimatore di Elvis Presley ma non per questo lontano dalla realtà “provinciale” come può essere Varese.

direttore@varese7press.it

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 20 gennaio 2018. Filed under Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.