Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Monsignor Stucchi ospite a Villa Hussy di Luino per raccontare il suo libro

Franzetti con monsignor Stucchi

LUINO, 20 gennaio 2018- Si è tenuto questa mattina presso la biblioteca civica di Villa Hussy a Luino un interessante incontro di presentazione del volume “Per la vita, sempre”, che raccoglie alcuni degli editoriali di mons. Luigi Stucchi, oggi vescovo ausiliare, e dal 1973 al 1986 direttore del settimanale diocesano lecchese “Il Resegone”.

L’iniziativa era della Parrocchia di Luino e degli Amici del Liceo, in collaborazione col Centro di Aiuto alla Vita del Medio Verbano.

Mons. Stucchi, che è stato anche prevosto di Tradate e vicario episcopale della zona di Varese, è stato intervistato da Alessandro Franzetti, portavoce degli Amici del Liceo, in una conversazione che è stata molto famigliare e sincera.

Numeroso e attento il pubblico, che ha partecipato con vivo interesse all’esposizione del vicario (che modestamente si fa chiamare solo “don Luigi”) e ha potuto apprezzarne la chiarezza espositiva, l’onestà intellettuale e la disponibilità al confronto, anche con chi la pensa diversamente.

Molte le domande, tra cui alcune sull’attualità di oggi, trattate sempre dal vescovo con profondità, ma spesso con intuizioni argute e a volte ironiche.

Sono intervenuti l’assessore Alessandra Miglio, che ha salutato l’uditorio in rappresentanza dell’amministrazione comunale di Luino, che ha patrocinato l’evento, e gli assessori Caterina Franzetti e Dario Sgarbi, oltre al consigliere Pietro Agostinelli.

Il prevosto e decano di Luino, don Sergio Zambenetti, sempre disponibile a collaborare con le diverse realtà associative locali, si è rallegrato per questa unità di intenti, un vero e proprio sodalizio virtuoso.

Per dirla con le parole care al cardinal Angelo Scola, una vera “comunità educante”.

Ha portato i saluti del Centro Aiuto alla Vita del Medio Verbano Pinuccia Bodini, che ha illustrato le numerose attività in favore della vita nascente dei CAV e ha anche parlato del Progetto Gemma, a cui sono state destinate le offerte per la vendita dei libri.

Si è trattato di una mattinata proficua e utile per tutti, che ha permesso ai presenti di crescere come fedeli e soprattutto come uomini.

Mons. Stucchi ha concluso il suo intervento con una frase che ben tratteggia la sua opera pastorale e che dovrebbe essere di tutti gli uomini di buona volontà: “Se non si è decisi a difendere comunque la vita, che cosa si è disposti a difendere”.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 20 gennaio 2018. Filed under PROVINCIA,Spettacoli&Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *