Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Runners del Centro Gulliver alla maratona di Milano: “Esperienza indimenticabile”

VARESE, 9 aprile 2018-Una giornata indimenticabile quella di ieri, domenica 8 aprile. Per i 50 runner che hanno corso. Per gli organizzatori e i collaboratori del Centro Gulliver. Ma andiamo con ordine.

Una bella giornata di primavera. Milano vestita a festa per accogliere i circa 20 mila  partecipanti della XVIII edizione di EA7 Emporio Armani Milano Marathon, il grande evento di running organizzato da S.S.D RCS Active Team – RCS Sport.  E, accanto, alla “competizione regina”, la staffetta benefica Europ Assistance Relay Marathon a favore delle oltre cento Onlus che ha portato lungo le strade di Milano l’allegria dei suoi partecipanti.
Un clima di festa palpabile: in giro per la città, sulle metropolitane, per le strade, nei quattro “punti di cambio” dove avveniva il passaggio del testimone… Si veniva invasi letteralmente dalla folla delle maglie arancioni dei runner con il sorriso in viso.

Una maratona molto “social”, entusiasmo tangibile anche nel popolo dei “sempre connessi”, con le foto postate su Instagram, le dirette facebook, i post, i video, le foto, i ringraziamenti…
Un’edizione con numeri importanti, quella di quest’anno, con 6.931 maratoneti iscritti, a cui occorre aggiungere le oltre 3.123 squadre registrate alla Europ Assistance Relay Marathon.

Tutti gli ingredienti necessari per un’esperienza di successo.

Il Centro Gulliver di Varese era una delle 100 organizzazioni non profit partner della staffetta benefica Europ Assistance Relay Marathon. “Per noi è stata la prima volta: forse con un po’ di incoscienza, ma con tanto entusiasmo abbiamo lanciato il cuore oltre l’ostacolo e ci siamo messi in gioco. E la fatica è stata ricompensata. Dai sorrisi e dalla gratitudine dei nostri runner con i quali è nato un rapporto speciale. Dai fondi raccolti per i nostri Ospiti delle Comunità di Bregazzana” – raccontano gli organizzatori del Centro Gulliver.
50 i runner che hanno corso per il Centro Gulliver. Tra di essi molti i nomi noti, la Timberland di Stabio con due staffette, la Ercole Comerio con quattro staffette, Valore BF con tre staffette. E poi una staffetta composta dal Comandante della Polizia Locale di Varese Matteo Ferrario, due amici del gruppo sportivo Runner per Varese e dal commercialista del Centro Gulliver, Matteo Moroni. E ancora due staffette di collaboratori e amici del Gulliver. E poi due maratoneti, Pietro Vago, amministratore delegato della Cidiverte e Gianluigi Frigerio, di Regione Lombardia. “Tanti nomi, tante storie, tante persone che si sono lasciate coinvolgere e hanno creduto in noi”

Alla fine una medaglia per tutti e tanta tanta soddisfazione. Soddisfazione personale per i tempi raggiunti: i due maratoneti hanno completato l’intero percorso con un tempo inferiore alle 4 ore, la squadra “Free to run” si è posizionata 39° su 2896 staffette che hanno partecipato, con il Ghanese Ernest che ha completato la sua tappa di 12 km  in un tempo di 00:40:00.

Grande soddisfazione per lo spirito di squadra. “E’ stata un’esperienza davvero unica, soprattutto per gli allenamenti che abbiamo fatto sempre insieme, ci ha unito molto, anche come gruppo di lavoro” racconta Emanuela di Timberland. “E’ stata un’esperienza molto bella, non solo dal punto di vista sportivo, ma anche (e soprattutto!) da quello umano… è nata una squadra veramente affiatata.” dice Guglielmo di Comerio Ercole. E poi c’è Basilio di Valore BF che da subito ha colto questa opportunità con grande entusiasmo e ha cercato di coinvolgere il maggior numero di colleghi in questa sfida. Il giorno della Maratona con grande passione, è stato punto di riferimento per i runner (e non solo) dando preziose informazioni tecniche e dettagli su percorso, orari e punti di cambio.

E poi grande soddisfazione per la causa che si stava sostenendo. Abbiamo corso consapevoli che il nostro sforzo non era fine a se stesso, ma serviva per sostenere i ragazzi del Centro Gulliver”, ci racconta Fabio di Comerio Ercole. “Sono molto soddisfatto per aver sostenuto la bellissima onlus Centro Gulliver, grazie alla generosità di tante amiche e amici” ci dice Gianluigi Frigerio.

#RUN4THEFUTURE (https://www.retedeldono.it/run4thefuture) è il nome del progetto a cui saranno devoluti i fondi raccolti attraverso la partecipazione del Centro Gulliver alla Milano Marathon. Un progetto ambizioso che ha l’intento di rinnovare l’arredo delle camere della Cascina Redaelli, per creare un luogo dove gli Ospiti possano star bene e condividere sogni e desideri, insomma, “sentirsi a casa”. Perché una casa accogliente, sicura e bella fa sentire le persone accompagnate con dignità e rispetto. Creare bellezza – anche negli ambienti di cura – dimostra quanta dignità ci sia in ogni vita, seppur ferita. Questo, sia pensando agli Ospiti che già vivono nelle Comunità di Bregazzana, sia a quelli che verranno.

Ricordiamo ancora una volta, che fino a fine mese è possibile fare una donazione a sostegno del progetto (https://www.retedeldono.it/run4thefuture).

E concludiamo con un aforisma citato dal Comandante della Polizia Locale di Varese “non puoi dire di aver vissuto veramente, se non hai mai fatto qualcosa per qualcuno che non potrà mai ripagarti”.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 9 aprile 2018. Filed under PROVINCIA,Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *