Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Lasciti solidali dedicati ai bambini: incontro pubblico a Varese con notai milanesi e Unicef

VARESE, 11 aprile 2018 – I notai e Unicef Italia si uniscono per informare e sensibilizzare i cittadini sul tema dei lasciti solidali. L’occasione vedrà protagonista la città di Varese che ospiterà sabato 14 aprile 2018, l’incontro aperto a tutti e organizzato da Unicef Italia con la collaborazione del Consiglio Notarile di Milano.

L’appuntamento è presso la sede del CVV – Coordinamento Volontariato Varese, in via Maspero 20, dalle ore 16 alle ore 18, e vedrà la partecipazione del Notariato con il notaio Paola Nicolosi di Varese che sarà a disposizione dei cittadini per spiegare la normativa italiana in materia di diritto successorio, le modalità di testamento e fornire chiare risposte ai quesiti dei cittadini informandoli in materia di lascito solidale.

L’iniziativa di Varese è parte di un ciclo di dieci incontri promossi da UNICEF Italia con il patrocinio e la collaborazione del Consiglio Nazionale del Notariato, organizzati in tutta Italia 9 aprile al 19 giugno per informare e promuovere il tema dei lasciti solidali, gesti importanti per il futuro di milioni di bambini vulnerabili nel mondo.

L’iniziativa, alla sua terza edizione, realizzata anche grazie al supporto dei Volontari dell’UNICEF, ha l’obiettivo di sensibilizzare e informare sul tema dei lasciti solidali, ma anche offrire un servizio di consulenza al pubblico in materia successoria.

L’incontro sarà l’occasione per interloquire direttamente con l’UNICEF e con il notaio, rivolgendo domande ed esaminando aspetti pratici, quali ad esempio cosa è, perché, e come si fa testamento, cosa è possibile lasciare in eredità, gli eredi e l’asse ereditario, testamento e donazione, come ricordare una Associazione nelle proprie volontà, come l’UNICEF trasforma i lasciti in azioni concrete in favore di milioni di bambine e di bambini in tutto il mondo.

“Siamo felici di sostenere questa l’importante iniziativa con l’UNICEF Italia. – afferma il Presidente del Consiglio Notarile di Milano, Busto Arsizio, Lodi, Monza e Varese, Ignazio Leotta – Il Notariato e’ sempre a disposizione dei cittadini per fornire un’informazione chiara ed esaustiva sul testamento ed aiutare a fare cultura sul lascito solidale.”

“Fare un lascito solidale all’UNICEF non rappresenta solo un gesto di solidarietà – dichiara Giacomo Guerrera Presidente dell’UNICEF Italia – ma anche di speranza e altruismo che permette di salvare le vite di migliaia di bambini in tutto il mondo. E’ un gesto alla portata di tutti che si può concretizzare anche in modo semplice. Grazie al sostegno del Consiglio Nazionale del Notariato e ai Notai che saranno presenti negli incontri che promuoveremo in Italia, avremo modo di diffondere informazioni corrette su una tematica ancora poco conosciuta nel nostro Paese.”

I lasciti solidali all’UNICEF si trasformano in un impegno concreto per tanti bambini nel mondo. In questo modo l’UNICEF fornirà vaccini, acqua sicura, alimenti terapeutici per la lotta alla malnutrizione, programmi legati all’istruzione, all’acqua, all’igiene, sostegno psicologico per tanti bambini vittime di abuso, sfruttamento, guerre e povertà.

Sul sito dell’UNICEF www.unicef.it/lasciti è possibile trovare alcuni esempi dei progetti finanziati grazie ai lasciti solidali e richiedere gratuitamente la Guida ai lasciti testamentari dell’UNICEF, patrocinata del Consiglio Nazionale del Notariato.

L’iniziativa è parte di un ciclo di incontri organizzati dal 9 aprile al 19 giugno, in tutta Italia. Qui il calendario completo degli incontri: Salerno 9 aprile, Napoli 10 aprile, Varese 14 aprile, Perugia 29 maggio, Firenze 2 maggio, Grosseto 3 maggio, Siena 4 maggio, Padova 9 maggio, Pescara 12 giugno, Nuoro 19 giugno.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 11 aprile 2018. Filed under Sociale,Varese,VARESE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.