Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

“Nuova Carta dei Diritti della Bambina”: organizzata da Fidapa e sottoscritta oggi dal Comune di Varese

VARESE, 14 aprile 2018- di GIANNI BERALDO-

Il momento della firma tra Comune e Fidapa

Bambine e bambini maltrattati, inermi e indifesi al cospetto di situazioni diverse come violenza (spesso di tipo psicologica) in ambito familiare o, peggio, violenze e atrocità devastanti come possono essere scenari di guerra dove i civili sono sempre vittime innocenti.

Come in Siria ad esempio, dove i bambini stanno pagando un prezzo altissimo di un conflitto che sta sempre più degenerando ampliando i confini internazionali.

Anche a questo hanno pensato i promotori della “Nuova Carta dei Diritti della Bambina: presentazione e adozione”, presentata oggi in Comune a Varese e ispirata alla Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia datata 1989.

Fautori di questa iniziativa la sezione di Varese di Fidapa Bpw Italy, che in questo modo segue le direttive nazionali di Fidapa in merito alla diffusione del documento sul territorio nazionale, coinvolgendo ben 300 Comuni (dove Fidapa è attiva) perchè si attui la sottoscrizione prima e l’adozione di tante bambine coinvolte in tante situazioni psicologicamente deleterie e infauste che potrebbe incidere sul loro futuro, sulla loro vita.

Il Comune di Varese ha quindi deciso di essere parte integrante di questo progetto, di questa Carta dei Diritti, firmando la sottoscrizione con Fidapa <<Siamo fieri di essere il primo Capoluogo di provincia a firmare questo importante documento-commenta l’assessore ai Servizi Sociali Rossella Di Maggio- D’altronde la nostra amministrazione ha sempre dimostrato molta attenzione nei confronti della violenza che tutti giorni subiscono le donne, bambini e bambini, contrastando questo triste fenomeno sociale  con ogni mezzo>>.

Palpabile l’emozione durante la cerimonia della firma, con tanti presenti alla Sala Matrimoni felici che tutto questo sia divenuto realtà anche a Varese.

Tavolo della firma che ha visto coinvolti diversi protagonisti dell’iniziativa come la presidente Fidapa Varese Paola Biavaschi <<Una carta che tende a tutelare la fanciulla che spesso si ritrova ad avere un percorso educativo, scolastico e sanitario, di tipo inferiore rispetto a quello dei maschietti. Questo in parte per ragioni culturali ma spesso dovuto alla povertà e al bisogno. Si tratta quindi di un documento che si pone come pietra miliare, che vede Varese in primo piano nel cercare di portare avanti questa campagna di sensibilizzazione>>.

Un primo passo perchè nessuno sia più discriminato.

Una battaglia lunga ma che si dovrà vincere, mettendo in atto tutte le azioni utili a far sì che tutto questo possa divenire realtà.

Pensiero ovviamente condiviso dagli altri ospiti presenti oggi alla firma come Antonietta Carrabs, referente distrettuale Carta della Bambina, Grazia Mura presidente Fidapa Nord Ovest giunta appositamente da Savona, Leda Mantovani ex presidente Distretto Nord Ovest e Peggy Berthier, referente Carta della Bambina sezione di Varese.

direttore@varese7press.it

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 14 aprile 2018. Filed under Sociale,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *