Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Riflettori puntati sulla malattia psichiatrica grazie a una mostra organizzata a Busto Arsizio

L’assessore Marabini con il consigliere Albani

BUSTO ARSIZIO, 8 maggio 2018-Continua la rassegna di mostre d’arte promossa dal consigliere Alessandro Albani: giovedì 10 maggio, in occasione del Consiglio comunale delle 21, il palazzo municipale ospiterà la mostra di un giovane che vive in una struttura residenziale psichiatrica, come tanti altri spesso nascosti dal resto del mondo.

La mostra, organizzata in collaborazione con l’assessore all’ Inclusione sociale Miriam Arabini, vuole anche ricordare il quarantesimo anniversario della legge Basaglia (legge 180 del 1978).

Si tratta quindi di una serata che permetterà di coniugare interesse per la politica, passione per l’arte e attenzione ai più fragili.

Afferma il consigliere: “Arte e follia hanno sempre camminato, se non vicine, su strade parallele. Lo stesso Platone attribuisce alle forme di conoscenza manica la capacità di accedere immediatamente alla verità del sapere che all’uomo razionale è negata. Questo accesso privilegiato sembra ancora erompere e illuminare dagli elaborati artistici dei malati mentali. A volte, “inspiegabilmente”, da vite ai limiti della società e marginalizzate possono nascere dei capolavori: per questo è importante creare degli spazi di ascolto del malato psichiatrico che siano in grado di sottrarlo alla etichettatura del diverso da respingere e isolare. Anche se il malato mentale non può essere efficiente e produttivo e quindi rispondere alle esigenze della moderna società capitalistica e globalizzata, ugualmente siamo tenuti non solo al rispetto, ma anche all’attento ascolto, come nell’ occasione della mostra che proporremo, per immergerci in una profonda riflessione sul disagio, sulla sofferenza e sul senso della vita con uno sguardo benevolo verso una categoria cosi “fragile”.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 8 maggio 2018. Filed under PROVINCIA,Sanità. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.