Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Progetto stazioni: al via miglioramenti stradale e semaforici per cantiere

La stazione dello Stato verrà completamemte ristrutturata

VARESE, 13 luglio 2018- Si è svolto questa mattina un incontro tra l’amministrazione comunale di Varese, i progettisti e i verificatori, soggetti indipendenti che dovranno validare il progetto stazioni sulla base del rispetto di tutte le normative vigenti. Si tratta dell’ultimo passaggio formale prima dell’approvazione del progetto esecutivo che verrà trasmesso a Roma entro la prima settimana di agosto. All’incontro di questa mattina erano presenti anche il sindaco Galimberti e l’assessore Andrea Civati.

 L’appuntamento di oggi è servito anche per accendere i riflettori sugli interventi di miglioramento della sicurezza stradale previsti dal progetto stazioni. In particolare in merito ai nuovi sistemi elettronici che verranno installati nella zona di viale Milano e piazzale Trieste. Grazie ai lavori di riqualificazione del comparto stazioni infatti in tutti gli attraversamenti pedonali, nuovi o esistenti, verranno installati dei semafori dotati di sistemi intelligenti che individueranno la presenza di pedoni calibrando così la durata della luce verde dedicata a chi attraversa e consentire il passaggio delle persone con il giusto tempo e migliorando i livelli di sicurezza. Inoltre verrà realizzato un altro attraversamento semaforizzato con la stessa tecnologia anche tra piazzale Trento e via Como, con l’obiettivo di risolvere le criticità di una zona in cui purtroppo oggi attraversano molte persone anche senza la presenza di strisce pedonali o semaforo.

 Tutti gli attraversamenti previsti dal progetto stazioni verranno inoltre illuminati con una luce dedicata in modo da renderli ben visibili anche di notte.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 13 luglio 2018. Filed under Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.