Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La denuncia del Commissario Straordinario Pallino: “Per il Molina rivogliamo i soldi erogati tramite prestito”

VARESE, 1 agosto 2018-Si è svolta oggi presso la sala Consiglio, la conferenza stampa di Carmine Pallino-Commissario StraordinariFondazione Molina di Varese- indetta a fronte delle notizie apparse a mezzo stampa ritenute denigratorie.
Diversi i temi trattati, nel seguito evidenziati.
INSEDIAMENTO NUOVO CDA E CONTENZIOSO
Rammento che la destituzione del CdA Campiotti (a sentenza per i motivi indicati dal Tar) è già stata confermata nel merito a favore di ATS dal Consiglio di Stato, che ha rinviato al Tar la questione per ulteriori motivi addotti sempre dal CdA uscente che ancora resiste alla
decisione afferente la propria destituzione.
Tengo a specificare che plaudo alla iniziativa del sindaco di Varese tesa a cessare il commissariamento quanto prima, ovviamente previo insediamento di un nuovo CdA per motivi di opportunità.
Rendo noto di aver affidato prima d’ora (e pertanto prima dei servizi di Rete 55 e della delibera del Sindaco, a scanso di equivoci) ai legali della fondazione Molina mandato di verificare l’opportunità di richiedere a Rete 55 e Mata la restituzione di quanto erogato a fronte del prestito obbligazionario sottoscritto in difetto della legittimazione a deliberare da parte del CdA che ratificò la decisione del Presidente Christian Campiotti, che ho sempre ritenuto almeno inopportuna.
La tempestività dell’azione è fondamentale posto che, a differenza di quanto annunciato ai tempi dal legale di Campiotti, Avvocato Romano (cui peraltro vanno i miei auguri di pronta guarigione nella fase di convalescenza), l’azione di risarcimento danni avverso il Cda deposto si è perfettamente radicata nel Tribunale competente ed a gennaio 2019, attesa l’eventuale costituzione della compagnia assicurativa richiesta dalle parti convenute, verrà discusso nel merito il risarcimento richiesto di 1 milione di euro che potrebbe aumentare se l’azione verso Rete 55 e Mata si dimostrasse infruttuosa.
Per questo motivo formalizzerò una richiesta al Sindaco di Varese tesa ad ottenere copia della determina che ha portato alla destituzione del CdA Campiotti posto che nella premessa del bando edito a firma del Sindaco Galimberti si legge che il CdA scade nel 2019 (!) posto che i motivi addotti potrebbero coadiuvare nel citati giudizi.

Carmine Pallino

PERSONALE E FUGHE DI NOTIZIE
Ringrazio sempre, anche pubblicamente ed in questa sede tutti i dipendenti del Molina ed i volontari e parenti degli ospiti per lo spirito di abnegazione e la assoluta professionalità del l’agire.
Ciò non di meno ho avuto modo di denunciare alle autorità competenti (Procura di Varese) incresciosi episodi che hanno portato ad un danno patrimoniale ed altri accadimenti di presunta rilevanza penale che hanno riguardato fughe di notizie e presunti comportamenti a dir poco lesivi della dignità personale riferiti ad alcuni specifici ed identificati dipendenti, fornendo gli elementi in mio possesso e cautelando le attrezzature dei dipendenti coinvolti.
Ho sospetto che almeno due dipendenti dell’alta direzione possano essere coinvolti nelle indagini penali di cui si è avuta notizia anche a mezzo stampa.
GESTIONE 2017 e 2018
Tengo ulteriormente a specificare che la gestione commissariale ha visto ad oggi ridurre il numero di dipendenti in forza a tempo indeterminato e il peso delle consulenze affidate anche malgrado il necessario ricorso ai legali per il robusto contenzioso che ci vede resistenti avverso le turbative imposte dalle azioni del deposto CdA nonché aumentare la produttività e la efficienza aziendale (per capirci attività e marginalità) sempre rispetto al 2016.
Nel 2018 il trend si conferma in miglioramento. Ovviamente, a differenza del passato, le risorse scaturenti vengono immediatamente investite nel benessere degli ospiti e nel welfare aziendale (prima abbiamo pensato ai reparti più datati per gli ospiti ed i degenti, poi ad alcune attrezzature ed all’ingresso nonché all’afflusso dei parenti, ora alla ristorazione ed alla riqualificazione del bar che diverrà il salotto del Molina, non più un luogo di

Christian Campiotti

soggiorno atto esclusivamente al consumo di bevande somministrate).

TRASPARENZA
Uniformandosi ai principi di gestione pubblicistica la gestione commissariale pubblica periodicamente ogni determina adottata dal Commissario e dal 2017, primo anno di gestione interamente commissariale, il bilancio sociale.
Trovate tutto quanto descritto sia in merito al benessere degli ospiti che al welfare ed al contenzioso e quanto in divenire nel bilancio sociale pubblicato che verrà distribuito a chi ne farà richiesta e sul sito internet della fondazione nonché tramite social media oltre che nella periodica relazione sul commissariamento (la settima inviata alla autorità tutoria) che riassume tutte le determinazioni adottate dalla gestione commissariale, sempre nel rispetto del mandato ricevuto.
Ho conferito mandato ai miei legali di valutare l’opportunità di sporgere querela averso rete 55 per i servizi editi recentemente ritenuti lesivi per il sottoscritto e la fondazione Molina.
Verranno anche valutate  in quella sede le ricadute sul piano di fundraising avviato.

Il Commissario Straordinario
Carmine Pallino

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 1 agosto 2018. Filed under Cronaca,Sanità,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.