Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Welcoming Europe, il consigliere regionale Usuelli (+Europa): “Accogliere migranti in Europa su modello di Riace”

Il consigliere regionale Michele Usuelli

MILANO, 2 agosto 2018-Domani, venerdì 3 agosto il consigliere regionale Michele Usuelli (+Europa) presenterà Welcoming Europe, iniziativa dei cittadini europei promossa da Radicali Italiani, al Riace in Festival.  Dibatterà infatti al festival internazionale delle migrazioni e delle culture locali a partire dalle ore 19.00, trattando di  solidarietà in mare ma anche di strategie regionali per la cooperazione internazionale.

Usuelli, medico pediatra che negli scorsi anni ha operato in numerose aree di conflitto, tra cui Sudan e Afghanistan, da anni si occupa della promozione di politiche per la pianificazione familiare volontaria e per lo sviluppo delle comunità locali.  Il radicale dichiara “è importante aiutarli a ‘casa loro’ ma anche a ‘a casa nostra’, l’Unione Europea deve legiferare e saranno i cittadini degli stati membri a rendere quest’urgenza inderogabile. Ciò che chiediamo alla Commissione è una nuova regolamentazione del sistema di accoglienza delle persone straniere; la decriminalizzazione del soccorso umanitario e la creazione  di corridoi che permettano ai richiedenti asilo di arrivare in Europa senza i rischi della traversata in mare e senza subire abusi nei territori di frontiera; ed infine la tutela legale dei cittadini che aiutano i migranti”. Usuelli incontrerà Ada Colau, sindaco di Barcellona, ospite del festival il giorno successivo.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 2 agosto 2018. Filed under POLITICA,Sociale. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.