Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Mercatino Regionale Piemontese a Busto Arsizio

BUSTO ARSIZIO, 31 ottobre 2018-Il Mercatino Regionale Piemontese, che si terrà a Busto Arsizio sabato 3 e domenica 4 novembre a Busto Arsizio, è una fiera itinerante di qualità, viene proposto in eleganti pagode espositive, che ospitano al loro interno produttori accuratamente selezionati, specializzati nel proporre i propri prodotti tipici dell’enogastronomia piemontese.
Avventurandovi tra gli stand potrete trovare formaggi d’eccellenza, con riconoscimenti DOP quali Castelmagno, Bra, Testun e moltissimi altri. I palati più raffinati troveranno i preziosi tartufi di Alba. Gli appassionati dell’enologia, invece, potranno degustare ottimi vini come dolcetto,
nebbiolo, moscato d’Asti e tanti altri vini DOC.
Potrete trovare salumi delle langhe, salame al barolo e salame al tartufo bianco di Alba. Vi è inoltre un vasto assortimento di pasta fresca, dolci tipici piemontesi, nocciole, cioccolato artigianale, miele, funghi freschi, frutta, riso, marroni di Cuneo e confetture.
Una vera e propria “esplosione” di sapori piemontesi a Vostra disposizione. Cornice e parte integrante del “Mercatino Regionale Piemontese”, è il percorso de “I GIOCHI DI UNA VOLTA”, a disposizione gratuita dei presenti. La scelta di abbinare “I giochi di una volta” nasce dal fatto che tutti i prodotti enogastronomici proposti nel Mercatino derivino da una tradizione che affonda le proprie radici nel passato… “Una volta”. E’ bello e costruttivo far riscoprire ai bambini come si divertivano un tempo i nonni, come è possibile trarre divertimento da materiali apparentemente non più utilizzabili ma che, uniti ad un pizzico di ingegnosità, diventano un simpatico gioco con il quale trascorrere momenti spensierati.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 31 ottobre 2018. Filed under PROVINCIA,Tempo Libero. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.