Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Jesus Christ Superstar con la superstar Ted Neeley al Teatro di Varese

VARESE, 2 novembre 2018 – « Jesus Christ Superstar» è uno dei musical più amati di sempre: in Italia il capolavoro di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice è circolato nella versione di Massimo Romeo Piparo, che l’ha prodotta con la sua PeepArrow oltre vent’anni fa . Il famosissimo musical  in lingua originale, con la superstar Ted Neeley nella parte di Jesus, domani sera, sabato 3 novembre. farà tappa al Teatro Openjobmetis di Varese (inizio ore ore 21 – biglietti da 53/37 euro). 

Uno spettacolo davvero incredibile dove musica e recitazione si fondono in maniera devastante, creando subito il giusto feeling con il pubblico, generazioni diverse che nell’arco dei decenni ha sempre molto amato questo musical.

Afferma il regista:«Leggendo i Vangeli sembra quasi scontato che il sottofondo musicale debba essere Rock. Che l’ambientazione più adatta sia un deserto con alcuni elementi architettonici statici e animati dalla solo potenza della musica. Che l’epoca più giusta per la loro rappresentazione siano gli anni ’70, l’opera di Webber e Rice è entrata nel mito».

Per questo Piparo ha prodotto un nuovo allestimento con un protagonista d’eccezione:  nel ruolo di Gesù c’è infatti, come già evidenziato, Ted Neeley, prima «superstar» del film di Norman Jewinson del ’73.

La tournée a Varese è di casa avendo presentato 4 edizioni diverse, con oltre 1200 presenze ad ogni spettacolo.

C’è da attendersi ancora lo stesso entusiasmo con il pubblico di diverse generazioni accoglie il racconto degli ultimi 7 giorni della vita di Gesù, visti da Giuda, tutto recitato e cantato in lingua originale e dal vivo. 

L.P.

redazione@varese7press.it

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 2 novembre 2018. Filed under Spettacoli&Cultura,Varese,VARESE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.