Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Claudia de Lilllo (#Elasti) ospite al Castello Visconteo di Fagnano Olona a presentare il suo libro “Nina sente”

Claudia de Lillo

FAGNANO OLONA, 3 novembre 208-Si terrà questa sera, sabato 3 novembre  alle ore 18.00, nella Sala del Camino al Castello Visconteo di Fagnano Olona, la presentazione del libro “Nina Sente” di Claudia de Lillo alias #Elasti.
La presentazione letteraria è organizzata dalla Libreria Millestorie con il patrocinio non oneroso del Comune Di Fagnano Olona e della Pro Loco Fagnano Olona.
Introduce l’incontro l’Assessore alla Cultura, Giuseppe Palomba, intervista di Chiara Lago.
Note sull’Autrice: Claudia De Lillo, nota anche con lo pseudonimo di Elasti, scrittrice, giornalista e conduttrice radiofonica italiana, si è fatta conoscere con il blog “Nonsolomamma”, che ha ispirato l’omonimo libro pubblico da Tea nel 2008. Due anni dopo è uscito Nonsolodue. Sono seguiti altri libri (Dire, fare, baciare: istruzioni per ragazze alla conquista del mondo, Feltrinelli, 2014) e Alla pari (Einaudi, 2016). Ed è ora la volta di un giallo in cui non mancano elementi comici, Nina sente, proposto da Mondadori. Lavora da 18 anni come giornalista finanziaria, conduce Caterpillar su Radio2.

La trama: La protagonista del romanzo, Nina Forte, per lavoro guida un’automobile, ma non è una tassista: è un’autista NCC che ha ereditato la licenza dal padre. È una driver sui generis: colta, arrabbiata, madre di un adolescente inquieto ed ex moglie di un marito irresponsabile. Ha ottenuto un contratto di collaborazione con una banca sulla quale stanno mettendo le mani i cinesi lanciando un’offerta molto competitiva: e i clienti di Nina, quando salgono in macchina con lei, parlano, non temono di parlare, o forse non si preoccupano che lei ci sia, al volante e con le orecchie aperte.
È ossessionata da un olfatto eccezionale, dalla dizione perfetta, dalla giustizia. Fra una rivelazione e uno scandalo, capisce che l’alta dirigenza della banca si sta difendendo dai cinesi con mosse oscure, destinate a lasciare intatti gli equilibri interni di potere. Nel labirinto degli eventi che segnano le torbide trattative dell’istituto bancario finisce l’indebitato Guido, amico storico di Nina, che viene trovato morto. Nina sente un odore che la perseguita e che fa da traccia, da indizio, da strada verso la soluzione del mistero.
Nina Forte, intrepida driver, porta su di sé i segni del proprio tempo, delle proprie illusioni, delle proprie ossessioni.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 3 novembre 2018. Filed under PROVINCIA,Spettacoli&Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.