Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Debutta con i Legnanesi la nuova stagione del Teatro Auditorio di Cassano Magnago

CASSANO MAGNAGO, 6 novembre 2018 – di SARA MAGNOLI –

Il teatro Auditorio di Cassano Magnago apre i festeggiamenti per i suoi cinquant’anni con cinque giorni di anteprima nazionale dei “Legnanesi” che dal 7 all’11 portano sul palcoscenico cassanese, fuori abbonamento stagionale, il loro nuovo “70 voglia di ridere… c’è”, con la regia di Antonio Provasio.

Inizio di grande festa di compleanno che spegne le candeline su una torta che è una stagione di altissima qualità, come tradizione, e che porta una novità sulle formule di abbonamento, aggiungendone al classico di otto spettacoli anche uno su quattro. «Questo – spiega Il direttore artistico Maurizio Tosatti – per dare l’opportunità di avvicinarsi alla stagione teatrale anche a chi purtroppo fino a ora non ha potuto acquistare i tagliandi causa sold-out degli abbonamenti». Sì, perché il teatro cassanese conta un numero importante proprio di abbonamenti e il tutto esaurito non è un’eccezione. Neppure per questa imminente stagione. Motivo di soddisfazione per gli organizzatori, ma anche segnale di un lavoro particolarmente attento compiuto in tutti questi anni che ha fidelizzato il pubblico. Offrendo sempre spettacoli e artisti di altissimo livello.

La stagione in abbonamento, che si aprirà il 19 novembre, porterà sul palcoscenico cittadino nomi che vanno da Anna Valle a Maria Grazia Cucinotta, dalla Compagnia della Rancia a Paolo Cevoli, da Vittoria Belvedere a Lorella Cuccarini, da Giampiero Ingrassia, da a Rossella Brescia, da Tosca D’Aquino a Roberta Lanfranchi, da Michela Andreozzi a Samuela Sardo, solo per citarne alcuni, con ben due musical per i quali è prevista anche una replica.

Si parte dunque il 19 novembre con la commedia di Giulia Ricciardi e Massimo Romeo Piparo con Rossella Brescia, Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo, “Belle ripiene”, uno spettacolo tutto al femminile sul rapporto tra le donne e il cibo e tra le donne e gli uomini.

La Compagnia della Rancia con l’eccezionale “Grease” è sul palco dell’Auditorio di Cassano Magnago il 4 e 5 dicembre, mentre l’8 e il 9 gennaio la coppia teatrale Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia propone, su testo e regia di Gabriele Pignotta, “Non mi hai detto più ti amo”, una commedia ironica e appassionante sull’evoluzione della famiglia italiana contemporanea alla luce delle trasformazioni sociali, politiche ed economiche in atto.

Il 22 gennaio 2019 Anna Valle, Guenda Goria e Anna Zago, con la regia di Piergiorgio Piccoli, portano in scena “Cognate – Cena in famiglia”, commedia ironica che riesce però a infdagare nelle cattiverie e nelle crudeltà dell’animo umano.

Il secondo musical in stagione è un altro “cult” teatrale che ha avuto un grande successo anche sul grande schermo, “Flashdance”, che, con la regia di Chiara Noschese, è all’Auditorio il 19 e il 20 febbraio.

Si prosegue l’11 marzo con “Che disastro di commedia”, di Henry Lewis, Jonathan Sayesr e Henry Shields, su traduzione di Enrico Luttamann e regia di Mark Bell, racconto che si snoda su attori strampalati alle prese con svariati inconvenienti che si frappongono tra loro e il copione. Tra risate e colpi di scena. Lo spettacolo da cui nasce questa esclusiva per l’Italia è stato messo in scena dal regista inglese Mark Bell nel 2012 in un piccolo teatro all’interno di un pub di Londra con una scenografia “costruita” dagli attori stessi. Il successo è stato tale da avere un debutto nel 2014 al Duchess Theatre di Londra dove è ancora in scena. Ha ottenuto gli Olivier Awards 2015 e 2016 come miglior commedia dell’anno, e il Premio Molière, nella sua versione francese, nel 2016.

“Figlie di Eva”, in scena il 21 e 22 marzo, è lo spettacolo con Michela Andreozzi, Vittoria Belvedere e Maria Grazia Cucinotta nel ruolo di tre donne sull’orlo di una crisi di nervi, tutte legate allo stesso uomo. Ne nasce una storia di solidarietà in uno spaccato sulla condizione femminile oggi.

Il programma 2018/2019 dell’Auditorio si conclude il 9 aprile con “La Bibbia raccontata da Paolo Cevoli”, in cui il capocomico risulta essere… Dio.

«La nostra stagione – commenta il sindaco di Cassano Magnago Nicola Poliseno – rimane un pilastro importante della nostra programmazione culturale. Questa edizione all’Auditorio è poi molto speciale segnando un traguardo storico dei cinquant’anni fatti da grandi compagnie che sono passate da Cassano e serate sempre da tutto esaurito, con l’aiuto di molto volontariato impegnato a cui va il mio ringraziamento di cuore».

s.magnoli@varese7press.it

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 6 novembre 2018. Filed under PROVINCIA,Spettacoli&Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.