Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Fai e MaGa organizzano visite guidate alle opere di Claudio Parmiggiani all’altare Basilica Gallarate

GALLARATE, 22 novembre 2018-Domenica 25 novembre e domenica 2 e 9 dicembre 2018 dalle 15.30 alle 17.30 i ragazzi del FAI giovani Seprio raccontano i nuovi poli liturgici della Basilica di Gallarate, realizzato in occasione di una più ampia campagna di restauro che ha interessato l’intero edificio. L’iniziativa, nata dalla necessità di raccontare e far capire un’opera tanto discussa quanto significativa, vede coinvolti i giovani volontari del FAI – Fondo Ambiente Italiano affiancati e sostenuti dall’importante e preziosa collaborazione con il MA*GA, la Parrocchia di Santa Maria Assunta e la Pro Loco di Gallarate.
I tre momenti di visita sono pensati per cercare di dare risposta alle tante domande che nascono dalla visione di un complesso scultoreo di così immediato impatto emotivo ma di difficile comprensione entro il contesto in cui è inserito. Lo scopo del FAI giovani Seprio è dunque l’invito all’ascolto e al dialogo come strumento per
la comprensione di un’opera che da subito ha creato scalpore.
L’invito è a pensare e ragionare sullo studio e sul senso profondo della ricerca dell’artista di fama mondiale Claudio Parmiggiani che, nello stesso contesto, ha firmato oltre all’altare anche l’ambone e la pavimentazione presbiteriale.
L’ingresso e le visite sono ad accesso libero.
Per ulteriori informazioni:
Fai Giovani – Seprio
faigiovaniseprio
MAIL: seprio@faigiovani.fondoambiente.it
info@museomaga.it

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 22 Nov 2018. Filed under Arte,PROVINCIA,Tempo Libero. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.