Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Musica e film, un successo la serata al Teatro Santuccio nel programma dei Pomeriggi Teatrali con la Back Cover band

VARESE, 9 dicembre 2018- di GIANNI BERALDO-

Uno spettacolo gradevole e divertente, in grado di catturare l’attenzione del pubblico presente per circa un’ora e mezza. Cosa quest’ultima non sempre cosi’ scontata.

Questo il risultato dell’ultimo appuntamento annuale della rassegna ”Pomeriggi Teatrali” organizzati da Endas, che oggi ha chiuso in bellezza al Teatro Santuccio, coniugando in modo pregevole musica, cinema e teatro seppur nella sola forma oratoria ma importante anch’essa soprattutto in questo spettacolo.

Fulcro dell’attenzione e’ stata la bravura della Back Cover Band, super gruppo composto da 5 giovani ottime vocalist (4 ragazze e 1 ragazzo), un chitarrista elettrico e uno in versione elettroacustico oltre al batterista (giovanissimo) e bassista. A loro per l’occasione si e’ aggiunto il noto tastierista e pianista Enrico Del Prato davvero bravo a regalare perle musicali da vero professionista.

“Sound ciack, le note del cinema”, questo il titolo della serata. Idea semplice ma piuttosto originale quella di ripercorrere una buona fetta si storia del cinema, proponendo sullo schermo posto sopra il palco, spezzoni di gemme della cinematografia internazionale come l’iniziale ”Per un pungo di dollari’ di Sergio Leone, ”Mamma Mia”, con i classico degli Abba, ” Trainspotting” con l’indimenticabile sempre affascinante song Perfect Day, uno dei cavalli di battaglia di  Lou Reed scritta nel lontano 1972.

Il cast al completo

Tra i vari titoli di film proposti in questa breve ma intensa carrellata ricordiamo inoltre i sempreverdi “Grease” e Flashdance” cosi” come i pluripremiati “Armageddon” e ”Pulp Fiction” di Tarantino o il “Laureato” cosi’ come ”Il Padrino” qui in versione guitar solo, adottando una scala scala ritmica tipica da chitarristi di heavy metal ma che in questo caso ha reso davvero molto.

Insomma un piccolo bignami del cinema raccontato in poco piu’ di un’ora.

Ma come? Adottando una formula semplice: alcuni attori dell’Accademia Teatrale di Paolo Franzato (direttore artistico della rassegna), prima della proiezione di uno spezzone cinematografico, seduti in sala del film in questione ne raccontavano la sua storia ricordando aneddoti curiosi, alcune bizze degli attori protagonisti, costi e altre curiosita’, tutto questo ovviamente con una certa enfasi teatrale anticipando il brano della colonna sonora che la Back Cover Band avrebbe eseguito da li’ a poco, giusto il tempo di apprezzare qualche minuto del film in questione.

Ecco allora il palco trasformatosi in breve in una sorta di jukebox dedicato a colonne sonore, dove la bravura delle vocalist emerge nella loro totalita’ artistica ben coadiuvate dal resto della band affiatati al punto giusto, frutto di due anni di lavoro insieme suonando in diverse localita’.

Molti i momenti divertenti ed emozionanti con film e musiche che hanno scandito la vita di tutti noi in periodi diversi.

Paolo Franzato

Molto bella e davvero suggestiva l’interpretazione al pianoforte de ”La vita e’ bella” con un ispirato Del Prato a raccogliere ampi consensi da parte del pubblico.

Emozionato il presidente Circolo Endas Carlo Mansueti, invitato sul palco dal direttore artistico Paolo Franzato condividendo il successo della serata con tutti i protagonisti.

direttore@varese7press.it

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 10 Dicembre 2018. Filed under Spettacoli&Cultura,Varese,VARESE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.