Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

“Il governo vuole fare cassa con le nostre pensioni”: riuscita manifestazione a Varese dei pensionati

VARESE, 28 dicembre 2018-di GIANNI BERALDO

Freddo e clima natalizio non hanno fatto desistere molti pensionati (300 circa) nel manifestare questa mattina davanti alla Prefettura il proprio dissenso nei confronti del governo, che ha pesantemente “messo mano” al già esiguo portafoglio dei pensionati, adottando misure economiche piuttosto drastiche come l’indicizzazione delle pensioni.

Manifestazione organizzata da Cgil, Cisl e Uil, comparto Pensionati.

Insomma una situazione insostenibile come ben evidenzia Stefano Landini, segretario  regionale Spi-Cgil <<Questa manovra del governo fa sì che le pensioni divengano una sorta di bancomat dal quale attingere>>.

Stefano Landini, segretario regionale Spi-Cgil

Landini (ricevuto dal Prefetto insieme agli altri rappresentanti sindacali) ricorda inoltre le prossime iniziative atte a sbloccare la situazione <<Il prossimo 16 gennaio faremo un grande attivo unitario in Lombardia con tutti i pensionati utile a preparare una grande manifestazione nel tentativo di convincere il governo ad affrontare il tema delle pensioni che non sono una riga e via, ma sono conquiste che non ci ha regalato nessuno. Nella nostra proposta ci sono temi validi non solo per noi ma anche per il futuro dei nostri figli e nipoti con la proposta appunto a garanzia per i giovani ai quali va garantito un futuro anche sotto il profilo pensionistico. Tutto questo ovviamente ha prima bisogno di creare posti di lavoro>>.

Pensare al futuro dei giovani, una sorpresa questa presa di posizione che non riguarda solo la precaria situazione economica di milioni di pensionati.

Giovanni Pedrinelli, segretario Cisl Laghi pensionati

Di dubbi e poche speranze per questa manovra finanziaria, parla invece Giovanni Pedrinelli, segretario generale Cisl Laghi Pensionati <<Una manovra che lascia intravedere ben poco a livello di speranze per il futuro sia per i pensionati che nel suo complesso. Partiamo dal problema dei pensionati con i quali il governo cerca ancora una volta di fare cassa, un atteggiamento non corretto in quanto in pensionati hanno già dato anche in passato quando la crisi era già piuttosto marcata>>.

Pedrinelli va oltre << nella manovra non troviamo quegli elementi che facciano immaginare a una ripresa economica. Il lavoro non è un problema soltanto di chi già lavora, ma riguarda pure i giovani e i pensionati. Senza lavoro e senza sviluppo non vi saranno nemmeno le risorse per mantenerle le pensioni>>.

La lotta sul piano sociale quindi continua, con il governo che ha già iniziato a tentennare sui provvedimenti relativi a tassazione terzo settore.

Ora milioni di persone (pensionati,  disoccupati, lavoratori e studenti) attendono risposte: chi per programmare il loro incerto futuro, chi per mantenere via la fiammella della speranza che la loro pensione (per molti insufficiente per vivere degnamente) non venga utilizzata per “fare cassa”.

direttore@varese7press.it

 

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 28 Dicembre 2018. Filed under Economia,Sociale,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.