Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

L’agricoltura spiegata ai bambini di Varese, un progetto Coldiretti donne

VARESE, 11 febbraio 2019- – Un percorso che ha suscitato “più interesse per tutte le cose che prima mi sembravano banali”. “Ora che conosco le api, non mi fanno più paura come un tempo: e il miele, che prima non mangiavo perchè era troppo dolce, adesso mi piace tanto”. “Esperienza Magnifica” E, ancora, “No allo spreco! Ecco la lezione che mi è piaciuta di più!”; “Peccato che voi dovete andare via, spero che possiamo rivederci”.

Sono i commenti, tutti entusiasti, dei bambini delle scuole primarie di Varese che lo scorso anno hanno preso parte agli incontri didattici e formativi che Coldiretti ha svolto in aula e “in campo”, portando i piccoli allievi in visita nelle imprese agricole.

“Un progetto importante, perchè ci rivolgiamo ai consumatori e ai cittadini di domani” sottolinea Luana Tosarello, responsabile di Coldiretti Donne Impresa, che promuove e coordina l’iniziativa.

“E quest’anno la riproporremo coinvolgendo ancora più classi e allievi, grazie alla collaborazione con tra istituti scolastici: si tratta delle scuole “Garibaldi”, “Morandi” e “Marconi”, tutt’e tre sul territorio cittadino”.

Si parte la settimana prossima: i primi ad essere coinvolti, lunedì, saranno gli allievi della scuola Marconi (classe seconda elementare): qui sarà trattato il tema “Coltiviamo l’orto” e per la prima lezione in classe “salirà in cattedra” proprio Luana Tosarello. A ogni bambino verà consegnato un vaso ed un bulbo di cipolla, che verrà piantato, curato ed osservato crescere.

Si prosegue martedì, tema l’apicoltura i cui segreti, tecniche e curiosità saranno illustrati ai piccoli allievi da Maria Mineo, che è altresì presidente di Coldiretti Senior per la provincia di Varese: in particolare, verrà descritto il funzionamento dell’alveare e spiegate le diverse varietà di miele, che gli allievi potranno “testare” con mano anche attraverso una vera e propria analisi sensoriale, anche visiva ed olfattiva.

A primavera, invece, si terranno le uscite delle scuole in azienda agricola: in particolare, i piccoli allievi saranno ospiti nell’impresa ortofrutticola di Luca Ricci (che pure è produttore di miele) a Induno Olona: sarà questa, per gli allievi, anche per visitare la cascina e la piccola frazione, dove tuttora viene mantenuto operativo il forno comune.

“Andiamo nelle scuole per avvicinare i ragazzi a un mondo affascinante, e per dar loro gli strumenti utili ad essere, in un futuro non troppo lontano, consumatori consapevoli” conclude il presidente di Coldiretti Varese Fernando Fiori. “Questi incontri rappresentano importante per familiarizzare con la natura che circonda le nostre città; significa comprendere il lavoro dell’imprenditore agricolo, “custode” delle ricchezze ambientali e culturali del territorio e della produzione di alimenti di qualità. Le nostre imprenditrici si mettono a disposizione per trasferire, con piglio didattico, la loro la conoscenza e le esperienze del mondo contadino e delle sue attività: la coltivazione della terra, l’allevamento degli animali, ma anche l’origine degli alimenti, i loro sapori, la loro stagionalità. In più, la successiva visita in fattoria, può essere anche luogo di socializzazione sul territorio, di incontro fra generazioni, di trasmissione di un sapere fatto di manualità, di valori, di relazioni, di rispetto reciproco e per l’ambiente”.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 11 Febbraio 2019. Filed under PROVINCIA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.