Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Souvenir di Varese, la città raccontata dai varesini attraverso un documentario: proiezioni sabato e domenica

VARESE, 8 marzo 2019– Quaranta varesini – uomini, donne e bambini, dai 2 ai 94 anni – sono stati intervistati tra maggio e luglio 2018 dalla regista Rubidori Manshaft  e dalla drammaturga varesina Francesca Garolla. E’ stato chiesto loro di raccontare la città di Varese attraverso ricordi ed emozioni; le esperienze vissute, dall’infanzia ad oggi, legate al paesaggio naturale, urbano e umano della città.

Il risultato di questo lavoro è un bellissimo lungometraggio che dipinge un ritratto emozionante della città.  

Il video sarà presentato e proiettato sabato 16 e domenica 17 marzo in Salone Estense durante l’evento Souvenir di Varese, legato all’edizione 2018 di Nature Urbane, e dedicato alla sperimentazione di una formula delle arti che indaga lo spazio possibile tra teatro, arti performative e istallazione. Una forma di teatro partecipativo messo a punto da Officina Orsi di Lugano che ha già riscosso un notevole successo. Sabato 16 e domenica 17 marzo ci saranno tre proiezioni del lungometraggio: alle 16.00, alle 18.30 e alle 20.30. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.  La proiezione di sabato alle 16 sarà preceduta da una presentazione moderata dalla storica dell’arte e giornalista, Chiara Gatti, con il direttore di Varesenews, Marco Giovannelli, e  Diego Pisati, responsabile cultura e spettacoli de La Prealpina. Interverranno le autrici Rubidori Manshaft e Francesca Garolla.

Nature Urbane ai Giardini Estensi

“Souvenir di Varese è frutto di un progetto che vuole raccontare la città attraverso la memoria dei suoi abitanti – dichiara il sindaco di Varese Davide Galimberti – Ne è nato un video che traccia un ritratto variegato della nostra città, uno spaccato della storia recente di Varese”.

“Il lungometraggio realizzato da Officina Orsi rappresenta una mappatura di Varese attraverso i sentimenti dei suoi abitanti – afferma l’assessore a cultura e turismo Roberto Cecchi – Un viaggio emozionale ed emozionante attraverso i luoghi più rappresentativi della cultura e della natura varesine, nel solco del Festival Nature Urbane“.

“Grazie alle testimonianze raccolte abbiamo delineato e creato una nostra Varese – spiegano le artiste di Officina Orsi – un paesaggio poetico e immaginifico che sono stati gli stessi intervistati a suggerirci. Una natura potentissima, umana, urbana ed emotiva, che è la vera protagonista del nostro racconto: una visione sospesa, fluttuante, non cronologica, che si snoda tra passato, presente e futuro”.

La produzione rappresenta il settimo capitolo del più ampio progetto Su l’Umano sentire, che Officina Orsi ha già realizzato a Lugano, Milano, Bari, Cagliari, Chiasso, in cui ogni città è diventata il set di una memoria pronta a ri-scriversi attraverso le voci dei cittadini.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 8 Marzo 2019. Filed under Spettacoli&Cultura,Tempo Libero,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.