Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il Varese non supera l’esame Legnano: sconfitto in casa dopo avere sistemato le porte

VIGGIU’, 10 marzo 2019 – Il Legnano vince il derby in casa del Varese e continua a rincorrere la capolista Castellanzese, a sua volta vittoriosa. Un 2-0 maturato già nel primo tempo (la sfida è iniziata con 40 minuti di ritardo col rischio per i padroni di casa di andare incontro al terzo ko a tavolino), complici un paio di errori biancorossi. Brutta prestazione da parte dei padroni di casa, evidentemente provati dagli impegni ravvicinati. L’appuntamento in campo è di nuovo mercoledì in Coppa Italia in trasferta a Canelli.

FISCHIO D’INIZIO – Fischio d’inizio con 40 minuti di ritardo tra Varese e Legnano per via dell’irregolarità dell’altezza delle porte, più basse una di dieci centimetri e una di cinque. I padroni di casa sono riusciti a sistemare la situazione scavando e battendo il terreno sulla riga di porta. Armati di rastrello e vanga, sono stati gli stessi giocatori a mettersi all’opera. La squadra ha seriamente rischiato il terzo 3-0 a tavolino. Il match è iniziato appena prima dei 45′ concessi.
Nel frattempo non è mancata la tensione tra le due tifoserie; da segnalare la scarsa presenza di forze dell’ordine in un impianto del genere.

IN CAMPO – Il tecnico Domenicali, ancora squalificato, schiera la stessa formazione vittoriosa mercoledì scorso in Coppa Italia. Scapolo tra i pali; M’Zoughi e Simonetto in mezzo alla difesa, Bianchi e Lonardi esterni. Gestra-Marinali coppia di centrocampo, in avanti Scaramuzza, Lercara e Camarà a supporto di Moceri. Il Legnano risponde col 3-5-2 affidando l’attacco a Grasso e Crea.

LA PARTITA – Il Varese parte bene con due tentativi di Moceri, al volo, e poco dopo di Camarà, di testa, che finiscono fuori. Il Legnano ci mette poco ad emergere: al 14′ si registra l’uscita dall’area di Scapolo che colpisce il pallone prima di Grasso. L’arbitro fischia il fallo e ammonisce il portiere. Il portiere si riscatta con una bella parata a terra sulla punizione di Crea.
I lilla sbloccano il match poco dopo in un episodio dalle mille polemiche per un fuorigioco non fischiato dalla guardalinee. Il Varese perde ingenuamente il pallone, ne approfitta Grasso con un traversone per Crea, in offside, che entra in area subendo l’intervento di Scapolo. Per l’arbitro è rigore. Sul dischetto va lo stesso Crea che lo trasforma. I lilla raddoppiano al 33′  col colpo di testa di Grasso, lasciato tutto solo in area, su assist di Crea. (www.varesesport.com)

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 10 Marzo 2019. Filed under Sport,Varese,VARESE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.