Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Gelli (Pd): “Con pensione quota 100 mancheranno infermieri e medici”

VARESE, 11 marzo 2019 – <<Oggi la Fnopi lancia l’allarme sui 22.000 infermieri che il SSN perderebbe da subito con l’entrata in vigore di “quota 100”. Altri 75.000 rientrerebbero nei parametri per accelerare il pensionamento. A questi vanno aggiunti i circa 23.000 medici che andranno in pensione nei prossimi 3 anni tra “quota 100” e raggiunti limiti di età. Appare chiaro che, se non si interviene in fretta e con decisione, il quadro che si prospetta per la sanità italiana è catastrofico>>.

Così Federico Gelli, già responsabile nazionale sanità del Partito Democratico.

<<Il ministro della PA, Giulia Bongiorno, la scorsa settimana in Senato, rispondendo al question time proprio su questo tema ha dato risposte vaghe e preoccupanti. Nonostante i ripetuti annunci fatti dal Governo negli ultimi mesi, il superamento del tetto di spesa per il personale sanitario non è stato inserito in legge di bilancio, né nel decreto fiscale, né nel decreto semplificazione e nemmeno nel decreto concretezza. Senza un intervento programmatorio adeguato si rischia di far collassare sempre di più i Livelli essenziali di assistenza acuendo ulteriormente le diseguaglianze già esistenti. Il tempo degli annunci è finito, populismo ed incompetenza stanno ‘uccidendo’ servizio sanitario pubblico>>, conclude Gelli.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 11 Marzo 2019. Filed under Sanità. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.