Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Le Gocce festeggiano 15 anni di volontariato nel territorio del basso varesotto e alto milanese

SAMARATE, 15 aprile 2019 – “Sappiamo che ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe”. E’ con lo spirito di questa frase di Madre Teresa di Calcutta che un manipolo di persone volonterose fondarono nel mese di aprile 2004 l’associazione “Le Gocce”. Lo scopo è ben preciso: fare volontariato per garantire momenti di aggregazione, gite sul territorio, e tante nuove esperienze a persone con diversa abilità e alle loro famiglie.

Da allora l’associazione è cresciuta parecchio e ad oggi conta circa 30 volontari e oltre 40 utenti con disabilità provenienti non solo da Samarate, ma anche da diversi comuni del basso varesotto e dell’asse del Sempione.

“Ogni mese l’associazione organizza almeno una gita, una festa o un momento di intrattenimento, con una macchina organizzativa molto efficiente, garantendo sempre la massima sicurezza dei partecipanti e pensando anche alla formazione dei volontari – dichiara il Presidente Federica Casagrande – “Siamo sempre alla ricerca di nuovi volontari per potenziare i servizi offerti, per proporsi basta scrivere ad info@associazionelegocce.it”

 

Le Gocce si sostengono economicamente grazie alla destinazione del 5 per mille di tante persone che ci conoscono, che hanno fiducia nelle nostre azioni e che ben sanno che tutte le entrate sono destinate esclusivamente al benessere dei nostri utenti. Perché anche il tuo gesto diventi una importante “goccia nell’oceano”, nel senso di Madre Teresa di Calcutta, è sufficiente indicare il nostro codice fiscale 91039660120 nella tua dichiarazione dei redditi.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 15 Aprile 2019. Filed under PROVINCIA,Sociale,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.