Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Varese, in Pediatria arrivano le “storie suonate”

VARESE, 18 luglio 2019-Il Ponte del Sorriso propone ai bambini ricoverati nei reparti pediatrici tante belle attività per rendere più serena la loro degenza in ospedale e lo fa ogni giorno dell’anno, poichè la malattia, purtroppo, non va in vacanza e non conosce le festività. 
Filo conduttore di tutte le attività è la fantasia, che è una medicina magica che aiuta i bambini a guarire giocando.
Le fiabe non sono forse la terapia non farmacologica più adatta per stimolare le risorse positive necessarie ad affrontare la malattia? Una terapia che Il Ponte del Sorriso somministra in abbondanza ed ecco quindi che nella sala giochi della Pediatria dell’Ospedale Del Ponte, sono arrivate le “Storie suonate” di Giuditta Campello e Claudio Cornelli, che hanno creato un momento davvero magico. Improvvisamente, infatti, i bambini non erano più in ospedale, ma nel mondo di Cappuccetto Rosso.


Attraverso il suono della voce e della chitarra, sono stati riprodotti i rumori di Cappuccetto mentre raccoglieva i fiori e le nocciole, i passi del lupo, il sottofondo del bosco, la casa della nonna, effetti acustici così reali che hanno catturato l’attenzione dei bambini per quasi un’ora, letteralmente rapiti dalla suspense per tutta la narrazione.
Qualche bimbo, non stando più nella pelle, si è persino alzato dalla sedia tanto era forte il coinvolgimento. Come il piccolo Francesco che si è talmente immedesimato nella storia, da sentirsi il cacciatore che spara al lupo e salva la nonna e Cappuccetto Rosso.
Giuditta Campello sin da bambina scriveva storie nella sua cameretta con il sogno di poterle vedere stampate sui libri. Quel sogno si è avverato e oggi è una delle nuove scrittrici del Battello a Vapore. Claudio Cornelli è un musicista, fa parte dell’associazione “Tu sei coltura” e collabora con Giuditta nel progetto “Storie suonate”.
Grazie a loro i bambini si sono sentiti “felici e contenti”.

image_pdfimage_print
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 18 Luglio 2019. Filed under Sanità,Sociale,Varese,VARESE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.