Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Varese, a don “Vittorione” il premio “Martinella del Broletto”

Don Vittorio Pastori detto il “Vittorione”

VARESE, 7 agosto 2019-Il premio “Martinella del Broletto” 2019 verrà conferito alla memoria di don Vittorio Pastori, il sacerdote noto ai varesini come “don Vittorione” che, dopo l’impegno nella Città Giardino, fondò l’associazione “Africa Mission” e mise al centro della sua azione missionaria i poveri e gli emarginati del continente africano. A deciderlo è stata la Giunta di Palazzo Estense. La consegna ufficiale della massima onoreficenza civica avverrà in Comune sabato 31 agosto.

“Con questa scelta – afferma l’assessore ai Servizi sociali Roberto Molinari – vogliamo rendere omaggio a una delle figure più emblematiche della nostra città. Don Vittorione è stato un varesino capace di incarnare i doni della solidarietà e dell’attenzione verso il prossimo, doni illuminati dalla fede. Il suo ricordo è fisso nella memoria storica di tanti concittadini, che mi raccontano spesso di lui alle prese con i ragazzi in colonia e poi dei suoi impegni in Africa. Ha saputo portare nella comunità una vera presenza cristiana; tutto questo rimanendo quasi nascosto, senza mai attirare l’attenzione su di sé. Ha fatto grande Varese anche in altri Paesi e ora gli rendiamo il giusto omaggio”.

Nella motivazione ufficiale, diffusa dalla Giunta, si parla proprio della capacità di “rappresentare instancabilmente in Italia e nel mondo intero quello spirito di solidarietà a favore dei più bisognosi che anima la popolazione varesina”.

“Alla consegna – spiega il sindaco Davide Galimberti – inviteremo tutta la cittadinanza e quanti hanno apprezzato il valore umano di don Vittorione. La Martinella rappresenta il solenne riconoscimento per quei cittadini che si sono distinti per un particolare spirito di servizio e, pertanto, assegnarlo a lui è stato naturale oltre che doveroso”.

Il premio prende origine dalla campana che anticamente convocava i varesini presso la sede municipale e che oggi è collocata nella Torretta di Palazzo Estense a salutare l’elezione dei nuovi sindaci. Una tradizione che perpetua la convocazione della municipalità attorno ai momenti più significativi della vita civile e sociale della comunità. Proprio per questa sua forza simbolica, a partire dal 1985, essa rappresenta la massima onoreficenza cittadina, destinata a quanti si sono distinti nei diversi campi di attività professionale, scientifica, tecnica, artistica, sportiva, economica, sociale e politica.

image_pdfimage_print
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 7 Agosto 2019. Filed under PROVINCIA,Sociale,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.