Piano Stazioni: il Tar blocca nomina ditta vincitrice bando, il Comune l’aggiudica al secondo in graduatoria

Davide Galimberti sindaco di Varese

VARESE, 13 agosto 2019-I lavori relativi al Piano Stazioni verranno eseguiti da ReseArch. La ditta, arrivata seconda in graduatoria nel bando pubblico emanato da Palazzo Estense, supera così Pangea, classificatasi prima ma fermata dal giudizio del Tar della Lombardia.

“Come già ribadito negli scorsi giorni – afferma il sindaco di Varese Davide Galimberti – posso assicurare che i lavori del Piano saranno eseguiti secondo programma. Il Tribunale amministrativo regionale aveva confermato la totale legittimità del progetto e del bando per l’affidamento degli interventi. L’unico rilievo che era stato evidenziato riguardava il soggetto assegnatario dei lavori stessi; ne abbiamo preso atto e siamo intervenuti seguendo le indicazioni”.

Gli uffici di Palazzo Estense hanno infatti ritenuto non convincente l’ultima lettera inviata a via Sacco da Pangea. Si chiude così quella che era stata definita “una tipica scaramuccia tra aziende, un episodio analogo a tanti altri che si verificano dopo la pubblicazione delle graduatorie di ogni bando pubblico”.

“Su questo progetto – conclude Galimberti – come Comune abbiamo investito molto. Ci lavoriamo da tempo e ora possiamo cominciare davvero”.