Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il Varese non va oltre il pareggio contro il Crotone (1-1). Prestazione opaca nel secondo tempo da parte dei biancorossi.

Varese, 1 marzo 2011- di GIANNI BERALDO-

Un altro pareggio casalingo (1-1): questo il verdetto di questa 29esimagiornata di campionato di seriebwin che al Franco Ossola ha visto di scena Varese e Crotone. Ancora una volta i biancorossi hanno sprecato un’occasione ghiotta di fare punti sulle avversarie, però oggi francamente la squadra di Sannino, complice pure i diversi titolari assenti, ci è parsa parecchio in debito di ossigeno, senza più quella baldanza e intraprendenza che gli aveva fatto fare un figurone fino a questo punto del campionato. I nuovi Alemao e Pinto ancora una volta hanno deluso, non incidendo minimamente pur giocando buona parte del secondo tempo.

Diciamo però che è un calo assolutamente preventivabile, e tutto sommato un pareggio,seppur conquistato contro un modesto Crotone, non è poi da buttare. Ora i biancorossi devono solo riprendersi un attimo fisicamente e mentalmente. Poi la favola potrebbe continuare. Parte forte il Varese con Osuji che nemmeno dopo un minuto calcia un bolide dal limite, di poco alto sulla traversa. Il Crotone invece dopo soli 5 minuti

VARESE IN VANTAGGIO al 4′ con Pesoli, Calcio d’angolo di Correa e bravissimo il difensore biancorosso a deviare di testa indirizzando la palla dall’altra parte della rete.

Un inizio folgorante per i biancorossi che al 7′ inventano un’ azione stupenda grazie alla caparbietà di Corti (oggi impiegato come tornante) che vince due rimpalli, imposta per Neto Pereira, che cerca la finezza sfoggiando classe da vendere, con tiro conclusivo sulla parte esterna della rete difesa da Belec. E’ sempre il Varese a far circolare la palla anche se il Crotone, ovviamente considerando il risultato, non si chiude in difesa. Al 20′ spunto di Carrozza che vede sulla fascia Neto, il brasiliano calcia in mezzo di prima con deviazione della difesa. Un minuto dopo ancora Pesoli impegna Belec di testa: reattivo Belec che devia. Biancorossi scatenati e al 22′ è ancora Carrozza che da posizione defilata calcia fortissimo di collo pieno, con l’estremo del Crotone ancora sugli scudi. Ancora Carrozza poco dopo: dribbling in area con tiro a colpo sicuro con Belec che para di piedi.

Si sveglia il Crotone che al 24′ con Calil che da una quarantina di metri impegna Zappino che devia sopra la traversa. Calil che ci riprova poco dopo appena fuori area, con Zappino attento che blocca sicuro. Osuji gioca molto bene cercando intelligenti geometrie di gioco oltre a lottare come suo solito lì in mezzo.Anche Correa fa la sua parte senza strafare questa volta,mentre il solito Corti corre come un dannato inseguendo gli avversari in ogni zona del campo.

Un Varese determinato a fare risultato pieno senza le sorprese, possibilmente, del precedente turno casalingo con il Frosinone, ciociari che hanno agguantato il pareggio segnando due gol nel giro di 5 minuti.

Dopo 38 minuti di gioco in campo per ora si è visto solo la squadra di Sannino, con il Crotone che cerca di arginare le manovra offensiva dei biancorossi. Buona finora anche la prova di Tripoli, mentre Concas conferma tutto quanto di buono si è detto di lui.

Nel Crotone l’unico che cerca di darsi da fare è Calil. Al 43′ papera di Zappino in uscita ma per fortuna che gli attaccanti avversari non ne approfittano. Cosa che fanno invece al 46′ PAREGGIANDO con Calil di testa su cross perfetto di Degiorgio. Una vera mazzata per i biancorossi che chiudono con questo risultato pure la prima parte di gara.

SECONDO TEMPO- La prima sorpresa di questo secondo tempo è la sostituzione di Zappino che deve lasciare il posto all’ex titolare Moreau: evidente l’insoddisfazione di Sannino nei confronti del portiere brasiliano che effettivamente in queste ultime partite non ci è parso al massimo della forma.

Il pareggio ha galvanizzato gli ospiti che ora hanno preso più coraggio. E’ il Varese però che deve riprendere in mano il gioco. Come al 6′ quando Neto impensierisce la difesa rossoblù con un tiro da lontano. Al 7′ ancora Neto questa volta a far da sponda per l’accorrente Tripoli che calcia al volo impegnando a terra Belec. Ancora buone trame del Varese che continua a rendersi pericoloso.

In questo momento il Varese ha in campo be 6 giocatori stranieri.

Armenise spinge parecchio dalla fascia sinistra, molto di più rispetto al primo tempo.

Al 15′ per il Crotone ci prova senza velleità con Degiorgio che però calcia la palla direttamente in curva sud.

La partita ora vive una fase di stanca. Normale che sia così dopo l’impegnativa trasferta di sabato scorso a Novara. Il Crotone si difende con ordine e buona circolazione di palla, gioco che mette un po’ in difficoltà il Varese francamente meno spumeggiante del solito. Crotone che si avvicina all’area varesina al 27′ con calcio da fermo di Russotto: nessun problema per Moreau. Sannino tenta la carta Alemao subentrato a uno stanco Carrozza, oggi un po’ sottotono come tutta la squadra.

Visto il ritmo basso della partita, il pubblico trova pure il tempo di inveire contro il designatore arbitrale Rosetti ospite in tribuna. Poche le giocate biancorosse sufficienti in questo secondo tempo, con il gioco piuttosto frammentato anche grazie il tipo di gioco piuttosto spocchioso praticato dal Crotone. Ancora 4 minuti di recupero: le ultime speranze per fare bottino pieno.

Nulla da fare però. Ancora un pareggio e ora nasce subentra forse la sindrome da vittoria.

Gianni Beraldo

Tabellini:

VARESE (4-4-2): Zappino 5 (dal 1’st Moreau 6), Pesoli 7, Dos Santos 6, Armenise 6,5, Osusji 6,5, Corti 6,5, Neto Pereira 6,5, Concas 6, Carrozza 6 (dal 30′ Tofolo Alemao 5,5,), Tripoli 6 (dal 7′ st Pinto 5,5,) Correa 6. A disp.:Camisa, Nadarevic, Pugliese, Figliomeni. All.: Sannino 6.

CROTONE (4-4-2): Belec 7, Crescenzi 6 (dal 34’st Cabeccia 5,5), Migliore 6, Viviani 5,5, Degiorgio 6,5, Loviso 6 (dal 24’st Galardo 5,5),Djuric 6, Russotto 6, Eramo 5,5, Mazzotta 5,5, (dal 4 ‘pt Calil 7), Tedeschi 6. A disp.: Bindi, Parfait, Cutolo, Vinetot, All.: Menichini 6,5.

Arbitro: Candussio di Cervignano 5 (Segna e Manna. Quarto uomo Manganiello)

Marcatori: Pesoli al 4’pt, Calil al 46’pt

Angoli: 8 a 2.

Spettatori: 4.000 circa.

Recupero: 2′ più 4’

Note: Serata con temperature nella norma stagionale. Campo in buone condizioni. Ammoniti Pesoli, Dos Santos, Neto Pereira, Correa, Corti, Djuiric.

Finale Albinoleffe 0 – 0 Modena (0 – 0)
Posticipata Ascoli Vicenza
Finale Cittadella 2 – 0 Livorno
Finale Grosseto 3 – 1 Padova (1 – 1)
Finale Novara 0 – 0 Portogruaro
Finale Piacenza 2 – 1 Empoli
Finale Reggina 2 – 1 Frosinone (1 – 1)
Finale Sassuolo 2 – 0 Pescara (1 – 0)
Finale Siena 1 – 0 Triestina (0 – 0)
Finale Varese 1 – 1 Crotone
image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 1 Mar 2011. Filed under Varese Calcio 1910,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.