Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

A Luvinate il 17 marzo verrà distribuito un libretto con la storia garibaldina del paese.

%varese1910 %varese%varese1910 %varese

%varese1910 %vareseLuvinate (Va), 10 marzo 2011-“Luvinate è terra del Varesotto, è terra di Lombardia, è terra d’Italia. Anche la nostra comunità vuole dunque ricordare i 150 anni dell’Unità d’Italia. Lo facciamo nel nostro stile, semplice, concreto e sobrio”. Queste sono le parole con cui l’Amministrazione comunale si rivolge ai propri cittadini nella premessa del piccolo libretto che verrà distribuito nei prossimi giorni in occasione dei festeggiamenti dell’Unità d’Italia.

Luvinate ha dunque scelto di partecipare all’appuntamento del 17 marzo 2011 proprio a partire dalla storia della sua gente e del suo territorio.  “La storia dell’Unità d’Italia segna il nostro piccolo paese: c’è  infatti una “via Cavour” dedicata al capo del Governo sabaudo che portò in pochi anni alla nascita del Regno d’Italia. Abbiamo anche “via Mazzini”, patriota e politico italiano, le cui teorie furono di grande importanza nella definizione dei moderni movimenti europei per l’affermazione della democrazia attraverso la forma repubblicana dello Stato. Esiste poi “Piazza Cacciatori delle Alpi” in onore di quel corpo di volontari che, guidati da Giuseppe Garibaldi, attraversarono anche Luvinate nei giorni della “Campagna di Lombardia” del 1859”.

Dopo dunque un breve excursus che ripercorre le vicende storiche che coinvolsero anche il Varesotto nel 1859, sarà dunque possibile leggere un simpatico e fresco racconto della Luvinate di quasi duecento anni fa, a cura della storica Natalina Conti Avigni, fino alle elezioni nazionali del 1948. Il lavoro, curato da Alessandro Boriani, Giulia Lucchina e Toni Avigni, è ulteriormente arricchito anche dalla riproposizione di cartoline d’epoca gentilmente concesse dall’archivio personale del Presidente ProLoco Luvinate che ritraggono le numerose battaglie di cui fu testimone il Varesotto nel 1859. “Ricordi da custodire e onorare”, conclude l’Amministrazione.





Posted by on 10/03/2011. Filed under Luvinate,Provincia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>