Il Festival del teatro per ragazzi "Via Paal" ora si è fatto grande con anteprime nazionali e tanti altri spettacoli.

Gallarate, 10 giugno 2011- di ELENA MAMERI –

Anche quest’anno Gallarate rinnova il proprio impegno, offrendosi come vetrina per il Festival “Via Paal, Lo spettacolo dei bambini”. Giunto ormai alla sesta edizione Via Paal è un appuntamento divenuto sempre più importante nel panorama nazionale del teatro per  ragazzi.

Una tre giorni, dal 16 al 18 giugno che si svolgerà tra i vari teatri della città  proponendo ben 13 produzioni, 16 repliche e 4 debutti nazionali.

Nato inizialmente come veicolo per le compagnie teatrali  con l’idea di  proporre i propri spettacoli agli operatori di settore, questa speciale appuntamento  diviene oggi un vero e proprio “cartellone” dedicato ai più piccini.

Già, perché proprio loro sono i diretti interessati,  gli stessi che in diverse occasioni diverranno anche protagonisti di questi spettacoli e che sono  considerati come veri e propri cittadini e persone con cui confrontarsi.

Il teatro per ragazzi è un settore sempre più serio a livello nazionale e internazionale con un sempre più importante utilizzo della tecnologia che supportano i vari spettacoli. Incontri ludico/ culturali i quali tramite il divertimento promuovono la crescita e la formazione, rendendo possibile una più ampia comunicazione comprensibile e apprezzabile sia dal bambino e che dall’adulto.

Come spiega Adriano Gallina, Direttore Artistico e Direttore della Fondazione “Si caratterizza da sempre come un festival che pone l’infanzia al centro, portatore di valori culturali, crescita e  formazione. Già un centinaio gli operatori che hanno confermato la loro presenza, gli anni passati abbiamo avuto sempre più di 1500 bambini nell’arco dei tre giorni ad assistere agli spettacoli, convogliati dagli oratori e dalle scuole materne. Un festival in grandissima crescita”.

Lo sfondo grafico dei manifesti del Festival rappresenta una distesa di soffioni con una bimba, che attaccata ad uno di questi vola via. Questo disegno è opera di Virginia Giulia Carini una bambina che ha vinto il concorso per il miglior disegno da utilizzare per la manifestazione:  il tema proposto alle scuole era “I bambini e la fantasia”.

Quest’anno Via Paal si caratterizza anche per un dato importante:  ovvero le quattro anteprime nazionali.

In occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia, verrà presentato “Appunti per un compleanno italiano” di Ca’ Luogo d’Arte. In una locomotiva, metafora dell’Italia, una volta lanciata verso il futuro ed ora ferma in panne, burattini rappresentanti Cavour, Garibaldi, Mazzini raccontano con ironia la storia del nostro paese.

PaneDentiTeatro propone invece “La Fiaba dei Bambini Topo”, mentre la Compagnia Quinta Parete, ispiratasi a Il Barone rampante di Italo Calvino proporrà “E mantenne la parola”. L’ultima anteprima è quella del Teatro Ribalta con “L’ospite”.

Sarà interessante scoprire lo spettacolo della compagnia TPO di Prato con “Play Please!”, che coinvolgerà i bambini, portandoli fisicamente sul palco a suonare e dipingere con le luci.

La mitologia, Teseo e il Minotauro, rivivranno tramite il teatro di figura della compagnia Teatro del Drago con “Grande Circo Nave Argo”. Un circo surreale fatto di costumi di riciclo e strumenti inventati.

Ma ancora molti gli spettacoli in programma e tutti da seguire.

Il prezzo del biglietto è di soli 5 euro e si è voluto inoltre creare un abbonamento del costo di 36 euro che da diritto a nove ingressi.

Info e biglietti: www.fondazioneculturalegallarate.it

Elena Mameri

spettacoli@varese7press.it